Giustizia: prima riunione del Forum permanente del ministro italiano Nordio e francese Dupond-Moretti. Condivisi informazioni sulle riforme dei rispettivi sistemi giudiziari

MILANO. I ministri della Giustizia Carlo Nordio (Italia) ed Eric Dupond-Moretti (Francia), si sono incontrati questa mattina a Milano per la prima riunione del Forum permanente di dialogo tra i due Dicasteri previsto dal Trattato del Quirinale, un trattato bilaterale di cooperazione rafforzata, firmato dal presidente del Consiglio dei ministri italiano e dal Presidente della Repubblica francese il 26 novembre 2021 a Roma, presso il Palazzo del Quirinale.

Il ministro francese della Giustizia Eric Dupond-Moretti con quello italiano Carlo Nordio

Il Forum costituisce l’occasione di incontri con regolarità per i due ministri e per le due amministrazioni sui temi di interesse comune.

Dopo il settore delle imprese, i ministri della Giustizia sono i primi ad attuare il Trattato del Quirinale con l’incontro odierno a livello politico.

Entrambi hanno condiviso informazioni sulle riforme dei rispettivi sistemi giudiziari e sui vari ambiti nei quali le due Amministrazioni stanno investendo e innovando.

Le rispettive delegazioni si sono poi confrontate sui temi della digitalizzazione, della giustizia penale e civile e dell’ufficio per il processo.

Anche le sfide della lotta alla criminalità organizzata sono state oggetto di un ampio confronto.

L’Italia in particolare ha presentato in dettaglio il quadro giuridico dei collaboratori di giustizia mostrando i successi ottenuti nella lotta contro le mafie.

Ricordando infine il loro impegno comune per la lotta contro l’impunità in Ucraina, i due ministri e le loro delegazioni hanno discusso riguardo al rapporto fra giustizia internazionale e gli ordinamenti giuridici nazionali.

Da ultimo, Nordio e Dupond-Moretti hanno riaffermato il loro totale impegno europeo, nell’ambito del quadro dell’Unione Europea, indispensabile per fare fronte alle sfide comuni.

Essi hanno espresso compiacimento per l’istituzione del Forum di consultazione regolare che permette di rafforzare la cooperazione già intensa ed efficace fra i due Paesi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore