Guardia Costiera: sequestrati a Napoli circa tre tonnellate di rifiuti pericolosi e non. Erano abusivamente depositati in area demaniale

Napoli. Nel porto del capoluogo partenopeo i militari della Guardia Costiera hanno sequestrato, nei giorni scorsi, circa tre tonnellate di rifiuti pericolosi e non.

I rifiuti individuati e sequestrati

Il materiale, costituito da vernici e solventi, era contenuto in numerosi fusti in cattivo stato di conservazione alcuni dei quali presentavano una corrosione avanzata che avrebbe, nel breve periodo, avrebbe portato alla dispersione del contenuto.

I rifiuti erano abusivamente depositati in area demaniale, negli spazi retrostanti alcune strutture in concessione ad una impresa.

Nella stessa giornata, i rifiuti sono stati caratterizzati per poter poi essere correttamente avviati allo smaltimento, effettuato nel primo pomeriggio da ditte autorizzate.

Immediati gli accertamenti svolti dagli investigatori della Capitaneria di Porto al fine di identificare gli autori dell’illecito i quali sono stati già denunciati alla competente Autorità Giudiziaria.

Questo intervento costituisce un ulteriore esito della costante attività di controllo effettuata dalla Direzione Marittima della Campania sul territorio regionale e negli ambiti demaniali marittimi e portuali per prevenire e reprimere condotte illecite prima che causino danni all’ambiente ed agli ecosistemi marini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore