Guardia di Finanza: a La Spezia intercettato e sequestrato un carico da oltre 7.900 scarpe riportanti il marchio (falso) di un noto brand americano. Denunciato l’importatore

Di Alessandro Margottini               

LA SPEZIA. Un carico composto da 7.912 scarpe sportive – tutte recanti il marchio di fabbrica contraffatto – sono state sequestrate dai finanzieri del Comando Provinciale di La Spezia, in collaborazione con il personale dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli (ADM) all’interno dello scalo mercantile cittadino.

Le calzature in questione stavano per essere introdotte sul territorio nazionale dopo essere state stoccate in due distinte spedizioni provenienti dalla Cina, ma che i finanzieri e i doganieri spezzini sono comunque riusciti a individuare nell’intenso traffico commerciale in transito nello scalo ligure avvalendosi delle c.d. “analisi di rischio”, che ogni giorno compiono su merci provenienti da Paesi e rotte che possono presentare criticità in materia di traffici illeciti come quelli legati agli stupefacenti e alla contraffazione.

Riscontro doganale ad un container presso il porto di La Spezia da parte del personale di Guardia di Finanza e Agenzia delle Dogane e dei Monopoli

Le citate spedizioni di provenienza cinese erano giunte a distanza di pochi giorni l’una dall’altra, ma la suddetta attività di analisi aveva già consentito di “isolarle” da altri carichi per sottoporle a riscontro doganale completo; in altre parole un’ispezione fisica operata sull’intero carico che ha così rivelato agli operatori di ADM e GDF la presenza delle suddette scarpe, rivelatesi essere l’imitazione di un celebre modello marchiato da una nota azienda statunitense (la Converse nello specifico).

Modello peraltro depositato sia presso l’EUIPO (Ufficio per la Proprietà Intellettuale dell’Unione Europea), sia presso l’UIBM (Ufficio Italiano Marchi e Brevetti).

Come sempre si verifica in queste circostanze, all’ispezione ed al fermo della merce sono seguiti i necessari accertamenti di ordine tecnico oltre che i contatti con la società titolare del marchio e dei diritti di proprietà intellettuale, a seguito dei quali è stato possibile accertare la contraffazione delle scarpe del tipo “All Star”, peraltro ben realizzate e con tutti gli elementi distintivi che caratterizzano il modello originale, in commercio da decenni e che rappresenta ormai un “must” tra le c.d. sneakers.

Le ispezioni di GDF e ADM su una parte del carico sequestrato

Al termine delle operazioni l’intero carico è pertanto finito sotto sequestro mentre il rappresentante legale della società importatrice è stato segnalato all’Autorità Giudiziaria per importazione e commercio di prodotti contraffatti in violazione dell’art. 474 del Codice Penale.

Ancora una volta dall’eccellente sinergia operativa esistente tra i reparti antifrode dell’Agenzia della Dogane e dei Monopoli e quelli della Guardia di Finanza presenti in tutti gli spazi di vigilanza doganale affidati al loro presidio, è dunque scaturito l’ennesimo risultato di servizio a tutela degli interessi dell’aziende e delle loro maestranze, il cui lavoro continua ad essere sotto l’attacco delle organizzazioni criminali che prosperano nella produzione e nel mercato del falso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore