India, allarme terrorismo per il Taj Mahal

New Dehli. Taj Mahal a rischio attacco terroristico. Le autorità indiane hanno rafforzato, nelle ultime ore, le misure di sicurezza attorno al celeberrimo monumento Mahal, marmoreo moghul di Agra dedicato all’amore e considerato una delle sette meraviglie del mondo moderno.

Il Taj Mahal possibile obiettivo terroristico.

Un sito Internet, considerato filo jihadista avrebbe fatto intendere che esso potrebbe essere uno dei prossimi obiettivi.
La minaccia è stata rilevata dal Site, il sito di monitoraggio dell’estremismo islamico, e riguarda la pubblicazione il 14 marzo da parte dell’Ahwaal Ummat Media Center, sul suo canale Telegram, di una immagine grafica in cui appare il monumento con accanto un guerrigliero armato e poi, in alto ed in piccolo, un’altra foto dello stesso Taj Mahal con la scritta ‘New Target’ (Nuovo obiettivo). 

Il sovrintendente della polizia di Agra, Preetender Singh, ha confermato che la già esistente sorveglianza all’interno e all’esterno del mausoleo, visitato ogni anno da milioni di persone, è stata rafforzata.

Il monumento e’ un mausoleo fatto costruire nel 1632 dall’imperatore moghul Shah Jahan in memoria della moglie preferita Arjumand Banu Begum, meglio conosciuta come Mumtaz Mahal. Nonostante vi siano molti dubbi riguardo al nome dell’architetto che lo progettò, generalmente si tende a considerare Ustad Ahmad Lahauri il padre dell’opera.

È da sempre considerata una delle più notevoli bellezze dell’architettura musulmana in India ed è tra patrimoni dell’umanita’ dell’Unesco dal 9 dicembre 1983.

Autore