Indra: l’azienda rafforza la sua leadership in Europa dopo essere stata selezionata dalla Commissione per promuovere dieci nuovi progetti di R&D&I nel settore della Difesa, coordinandone due

ROMA. Indra consolida la sua posizione di azienda co-leader nello sviluppo della prossima generazione di tecnologie di difesa europee, dimostrando la sua capacità di articolare grandi consorzi che lavorano insieme su sistemi all’avanguardia. L’azienda è stata appena selezionata nell’ambito del terzo bando del Fondo Europeo per la Difesa per promuovere dieci nuovi progetti di R&S che mobiliteranno oltre 500 milioni di euro, pari a più della metà del budget totale di questa edizione.

La sede di Indra

L’azienda è inoltre alla guida di due di essi: il progetto di cyber-difesa ECYSAP EYE, continuazione di un altro progetto europeo di cui era già leader e che pone l’azienda all’avanguardia nello sviluppo di queste capacità nel continente; e i sistemi elettronici per i caccia di prossima generazione NG-MIMA, che creeranno sinergie con FCAS, il programma promosso da Germania, Spagna e Francia per sviluppare il sistema di combattimento aereo del futuro.

Gli altri progetti in cui è coinvolta riguardano le capacità dei droni (EUDAAS 2), i sistemi anti-drone (E-CUAS), le reti di sensori (EISNET), l’intelligenza artificiale e la sicurezza informatica (AIDA), lo spazio (EMISSARY), i sistemi di autoprotezione dei velivoli (CARMENTA PF), la difesa aerea (HYDIS) e i blindati (MARTE).

Indra rafforza così la sua posizione di azienda con la maggiore partecipazione a questo tipo di iniziative tecnologiche. Dal lancio nel 2017 dell’Azione Preparatoria e del Programma di Sviluppo Industriale della Difesa EDIDP, precursore dell’attuale Fondo Europeo per la Difesa, Indra è stata selezionata in oltre 60 progetti di R&S&I, che hanno portato a sviluppi che, in alcuni casi, si sono già concretizzati in prototipi che iniziano a essere mostrati ai clienti.

Il Direttore Commerciale di Indra per la Difesa e la Sicurezza, Jorge García, ha sottolineato che “l’azienda ha consolidato in breve tempo una forte posizione nel mercato europeo della difesa. La Commissione, l’Agenzia Europea per la Difesa (EDA) e i nostri principali partner industriali riconoscono la capacità di Indra di articolare grandi consorzi – composti da aziende e centri di ricerca di diverse dimensioni, Paesi e aree di specializzazione – e di coordinare lo sviluppo dei sistemi di nuova generazione richiesti dai Paesi alleati”.

Il dirigente aggiunge che “Indra si è assicurata una partecipazione molto rilevante in progetti che sviluppano capacità tecnologiche e industriali fondamentali per fornire sistemi di nuova generazione ai nostri clienti europei nei prossimi anni, garantendo così un modello di business di crescita interessante per gli investitori e i partner industriali. Questo assicura anche che Indra rimarrà una delle aziende aerospaziali e di difesa più avanzate al mondo per i decenni a venire”.

Tutto questo, aggiunge, è allineato “con il piano strategico Leading the future dell’azienda e con il nostro obiettivo di diventare, in meno di 10 anni, il coordinatore nazionale che guiderà l’ecosistema industriale spagnolo, svolgendo un ruolo chiave nel rafforzamento della sicurezza e della sovranità europea”.

La posizione di Indra nel mercato internazionale le sta già consentendo di facilitare l’incorporazione di piccole imprese e centri di ricerca spagnoli in grandi programmi tecnologici. Allo stesso tempo, sta stringendo alleanze per aumentare la dimensione e difendere gli interessi industriali spagnoli.

Su Indra

Indra (www.indracompany.com) è una delle principali società globali di consulenza e tecnologia ed è il partner tecnologico per le operazioni chiave dei propri clienti in tutto il mondo. È un fornitore leader a livello mondiale di soluzioni proprietarie in specifici segmenti dei mercati del Trasporto e della Difesa ed è la società leader nella trasformazione digitale e nell’Information Technology in Spagna e America Latina attraverso la sua filiale Minsait. Il suo modello di business si basa su un’offerta completa di prodotti proprietari, con un approccio end-to-end, ad alto valore e con una elevata componente di innovazione. Nel 2023, Indra ha registrato ricavi per 4.343 milioni di euro, circa 57.000 dipendenti, presenza locale in 46 paesi e operazioni commerciali in oltre 140 paesi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore