Iraq: il contingente italiano ha organizzato un simposio medico-scientifico a cui hanno partecipato i medici ed infermieri dei presidi sanitari di base (Role 1)

Erbil .A  “Camp Singara” in Iraq, la base italiana di Erbil nella regione autonoma del Kurdistan iracheno, l’Italian National Contingent Command – Land ha promosso l’organizzazione di un simposio medico-scientifico a cui hanno partecipato i medici ed infermieri dei presidi sanitari di base (Role 1) presenti in tutto il sedime della base, tra cui americani, finlandesi, olandesi, inglesi ed ungheresi.

Un momento del simposio

Dopo l’apertura dei lavori da parte del Direttore del Role 1 che ha ringraziato il personale sanitario ospite a nome del Comandante del Contingente nazionale Italiano, Colonnello Piercarlo Miglio, il Simposio è entrato nel vivo della trattazione scientifica.

 

Alcuni dei frequentatori del seminario

La giornata di studio è scaturita da criticità sanitarie, rappresentate dal personale di altre nazionalità a testimonianza della forte sinergia e unità d’intenti presenti tra le Unità della Coalizione.

L’argomento oggetto del simposio è stato quello della “prevenzione e profilassi”.

Con una lezione interattiva, il veterinario del contingente italiano ha illustrato all’ uditorio tutte le attività di disinfezione e disinfestazione che vengono effettuate periodicamente offrendo interessanti spunti di riflessione dei vari professionisti convenuti all’evento che hanno permesso un proficuo scambio di conoscenze, dei protocolli, delle procedure ed esperienze su casistiche concrete evidenziatesi nel territorio dell’area di responsabilità d’operazione.

Il personale ospite ha preso la parola condividendo le loro differenti esperienze lavorative sia nel territorio iracheno che in altri Teatri operativi.

In visita alle strutture mediche

L’evento si è concluso con la visita del ROLE 1 dell’Italian National Contingent Command – Land durante la quale i medici ed infermieri ospiti hanno potuto apprezzare la struttura, le attrezzature e dotazioni sanitarie presenti.

L’analisi ed il confronto, fondamentali nel settore medico-sanitario in continua evoluzione, promossi con il Simposio odierno, hanno consentito, inoltre, l’aggiornamento del quadro di situazione inerente le malattie trasmesse da insetti ed animali nonché sulle patologie infettive emergenti come il vaiolo e la MERS-Cov (Middle East respiratory syndrome-related coronavirus) trasmesso attraverso pipistrelli e cammelli.

Tali attività in contesti operativi fuori area sono indispensabili al fine di preservare l’incolumità del personale ed il mantenimento dell’operatività basilare.

Il contingente Italiano in missione in Iraq ha aperto così la strada a una serie di incontri di comunicazione scientifica finalizzati ad accrescere tra i Paesi partner della Coalizione impiegati in territorio iracheno lo scambio delle conoscenze necessarie ad implementare il bagaglio medico-sanitario in merito a terapie, prevenzione e diagnosi sulle malattie infettive a tutela della salute del personale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore