Kosovo: donati all’ospedale di Strpce/Shterpce pannelli solari per la fornitura di energia elettrica

Strpce/Shterpce. Oggi, a Strpce/Shterpce, un comune a maggioranza serba, si è tenuta una donazione realizzata dalle Unità del Regional Command West (RC-W), Comando multinazionale della missione KFOR, la cui componente italiana è costituita da soldati di tutte le Forze Armate italiane, che attualmente vede impegnati i 185° Redell’185° Reggimento Artiglieria Paracadutisti della Brigata Folgore.

Un momento della donazione

La donazione è stata effettuata in favore dell’ospedale”Health Center”, al quale è stato regalato un sistema  di pannelli solari per la fornitura di energia elettrica.

L’opera in questione è stata realizzata allo scopo di incrementare le capacità di fornire servizi essenziali per tutta la popolazione e contemporaneamente rendere l’ambiente più salubre grazie al miglioramento della qualità dell’aria.

Il Colonnello Andrea Bertazzo, comandante del RC-W, in occasione della donazione alla presenza del direttore sanitario della municipalità dr. Sasa Krsticic, dei medici e dei infermieri dell’ospedale, ha espresso l’importanza di questi progetti di cooperazione civile militare e in particolare ha espresso che “la realizzazione di questo impianto genererà energia elettrica, darà la possibilità di far risparmiare notevolmente la municipalità e questo permetterà di destinare maggiormente i fondi dell’ospedale in altre attrezzature sanitarie e medicinali”.

Si firmano i documenti della donazione

I progetti realizzati dal contingente italiano sostengono tutte le diverse etnie che vivono in Kosovo, molti dei quali sono rivolti alle giovani generazioni e incentrate sul principio della pubblica utilità e imparzialità.

Con questi principi le unità italiane di Cooperazione Civile-Militare facilitano la collaborazione con le istituzioni locali, contribuendo allo sviluppo culturale, sociale ed economico del Paese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore