L’Esercito riconsegna i risparmi di una vita ai legittimi proprietari

Amatrice. I genieri dell’Esercito hanno riconsegnato alla legittima proprietaria dei preziosi rinvenuti presso la frazione di Saletta di Amatrice durante l’attività di demolizione, rimozione e trasporto delle macerie.

Il “tesoretto”, contenuto in uno zaino rimasto sepolto sotto le macerie dal sisma del 2016, erano il frutto del risparmio e del sacrificio di molti anni di una famiglia di Amatrice, a cui sono stati immediatamente consegnati in presenza del Nucleo della Guardia di Finanza di Rieti che opera nelle aree del cratere sismico per contrastare eventuali azioni di sciacallaggio.

Un mezzo dell’Esercito durante il lavoro.

Nel corso delle oltre 800 demolizioni effettuate l’Esercito, dove possibile, ha recuperato in presenza dei proprietari o degli eredi, beni e oggetti cari rimasti sotto le macerie cercando di alleviare, con questi gesti, i disagi delle famiglie sfollate.

Attualmente i militari dell’Esercito sono tutti i giorni al lavoro nelle Provincie di Macerata, Ascoli Piceno, Rieti, L’Aquila e Teramo; in oltre un anno hanno rimosso circa 152000 tonnellate di macerie.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore