L’Istituto Geografico Militare festeggia i suoi 150 anni

FIRENZE. Nell’ambito del 150° anniversario della fondazione dell’IGM, ente alle dipendenze del Comando Militare della Capitale, questa mattina alle ore 10.30, è stata inaugurata la mostra cartografica presso la “Galleria delle Carrozze” di Palazzo “Medici Riccardi” intitolata “Istituto
Geografico Militare – alla scoperta di un’istituzione antica volta al futuro – Per Aspera Ad Astra – Il modello geometrico del territorio italiano”.

Presenti all’evento autorità civili e militari tra cui il Prefetto della città di Firenze, Valerio Valenti, che ha dichiarato: “la mostra inaugurata oggi rappresenta una grande occasione per far conoscere, a fiorentini e turisti, una realtà che è patrimonio del nostro Paese. 150 anni dell’Istituto Geografico Militare sono un punto di arrivo importante ma anche un punto di partenza”.

Il Generale di Corpo d’Armata, Rosario Castellano, Comandante Militare della Capitale ha precisato: “l’evento di oggi rimarca il grande contributo di professionalità e dedizione che il personale civile e militare dell’IGM, quotidianamente, mette a disposizione della Forza Armata”.

I saluti istituzionali

Nicola Armentano, Consigliere Delegato della Città Metropolitana di Firenze ha inoltre aggiunto: “un grazie immenso va a chi ha reso possibile la valorizzazione di questo patrimonio culturale immenso che non è solo impegno per il Paese dal punto di vista della sua difesa ma anche memoria storica a beneficio delle future generazioni”.

Chiusura per il Generale di Divisione Pietro Tornabene, Comandante dell’Istituto Geografico Militare che ha sottolineato “questa mostra salderà ancora di più il rapporto tra la nostra Istituzione e la splendida città che ci ospita da più di 150 anni. Siamo orgogliosi del risultato che,
anche con il sostegno delle autorità cittadine abbiamo raggiunto”.

Presente al taglio del nastro la signora Ragini Gupta, Console Generale presso il Consolato Generale degli Stati Uniti d’America di Firenze.

La mostra è curata dal Professor Andrea Cantile Direttore responsabile della rivista “L’Universo” e vicedirettore del Museo storico della cartografia italiana che ha evidenziato: “la mostra è un viaggio ideale finalizzato a far apprezzare le bellezze dell’Istituto attraverso contenuti che sono, insieme, arte, scienza e tecnica”.

La mattinata è stata arricchita dalla presenza, di stand promozionali (esposizione e vendita) di alcuni licenziatari del marchio Esercito.

La mostra, con ingresso gratuito, sarà aperta al pubblico tutti i giorni fino al 6 novembre dalle ore 10:00 alle ore 17:00.

I relatori e la loro presentazione

Ecco il programma delle altre iniziative

26 ottobre alle ore 10:00. Simposio dal titolo “IGM alla scoperta di un’istituzione antica volta al futuro” presso la sede dell’IGM Palazzo “S. Marco” – Sala de Vecchi. La serata, alle ore 21:00, sarà aperta al pubblico con il concerto della Banda dell’Esercito presso il Teatro della Compagnia
di Firenze.

27 ottobre alle ore 10.00.* Presentazione del francobollo commemorativo e annullo filatelico presso la sede dell’IGM nella Sala de Vecchi di Palazzo “S. Marco”. Inoltre, alle ore 11, verrà inaugurata una scultura intitolata “I tempi e la storia della geografia” eseguita dallo scultore Piero Ciaramelli e realizzata con il contributo di Lions Club del Mugello.

28 ottobre alle ore 10.00.* Cerimonia per lo scoprimento della targa commemorativa per i 150 anni dell’istituto. A seguire spettacolo teatrale sulla storia dell’istituto a cura della Compagnia delle Seggiole di Firenze.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore