Marina Militare: ai Mondiali Under 23 di canottaggio conquistata la medaglia d’oro nel Quattro Con

Sabaudia (Latina). La Marina Militare conquista l’oro ai campionati mondiali Under 23 di canottaggio svolti, conclusosi ieri, sulle acque del campo internazionale di Racice, in Repubblica Ceca.

Una gara di Quattro Con (Credit foto Crozzoli)

Alla competizione mondiale hanno partecipato 300 atleti in rappresentanza di 55 nazioni.

Della delegazione azzurra, formata da 20 atleti, facevano parte anche i 2 canottieri della Marina Militare, arruolati lo scorso 26 maggio: Davide Verità e Nunzio Di Colandrea.

I campionati mondiali si sono svolti a porte chiuse.

A bordo del Quattro Con i due portacolori della Marina Militare si aggiudicano il titolo mondiale battendo sul tempo i team di Irlanda e Stati Uniti, rispettivamente secondi e terzi.

Terza medaglia consecutiva per Nunzio Di Colandrea che, nel 2018 e nel 2019, ha già collezionato 2 medaglie di bronzo ai mondiali Under 23, nella specialità del Quattro Con.

Serie di successo interrotta dall’annullamento forzato dell’evento mondiale nel 2020 a causa della diffusione del Covid-19.

Ha raggiunto, invece, il suo primo traguardo mondiale nella categoria Under 23 il monatese, Davide Verità.

I due atleti con il loro allenatore

Allenati entrambi dal tecnico della Forza Armata, il sottufficiale Marco Russo, responsabile della nazionale Under 23 di canottaggio.

“Sono molto orgoglioso dell’importante risultato raggiunto dagli atleti della Marina Militare a livello mondiale –  dichiara il capo ufficio sport, Capitano di Vascello Ruggero Battelli -. Le medaglie che hanno conquistato, oltre a riconfermare il peso dell’Italia negli sport remieri ci fanno capire quanto il ricambio generazionale sia importante e l’aver arruolato questi giovani talenti ci riempie tutti d’orgoglio. Primeggiare nella categoria degli Under 23 a livello mondiale è sicuramente sintomo di una grande grinta e di un futuro pieno di soddisfazioni per lo sport, per la Forza Armata e per l’Italia”.

Lo sport militare, da anni parte integrante di quello che può definirsi il “modello sportivo italiano”, costituisce uno dei punti di forza dello sport nazionale di élite, fornendo sempre nuovi talenti, alimentando e mantenendo alto il valore dell’Italia nel mondo.

Soprattutto per la disponibilità di strutture di primo ordine, dove l’atleta può allenarsi ed essere seguito, tutto l’anno, da allenatori qualificati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore