Marina Militare, concluse per gli allievi ufficiali e sottufficiali le Campagne d’Istruzione 2018

Di Lia Pasqualina Stani

Livorno. Durante il periodo estivo hanno navigato dal Mar Mediterraneo al Mar Nero, dall’Oceano Atlantico ai mari del Nord Europa, gli allievi ufficiali e sottufficiali hanno percorso a bordo delle navi su cui erano imbarcati, quasi 40.000 miglia. I futuri uomini e donne della Marina Militare hanno vissuto un momento fondamentale della loro vita professionale e non solo.

Anche il capo di Stato Maggiore della Marina Militare, Ammiraglio di Squadra Valter Girardelli nel suo discorso, ha dichiarato: “Nella carriera ci saranno tanti altri periodi di imbarco sulle Unità navali, ma le esperienze, i momenti, gli eventi che vi hanno visti protagonisti in questi mesi rimarranno scolpiti nella vostra mente e nel vostro cuore. Costituiranno un bagaglio, il più importante bagaglio della vostra vita in Marina”.

Il capo di Stato Maggiore della Marina Militare, Ammiraglio di Squadra Valter Girardelli

Con la sosta nel porto di Livorno sono terminate nei giorni scorsi le Campagne d’Istruzione 2018 che si sono svolte a bordo delle navi Vespucci, Palinuro, De La Penne, Caroly, Corsaro II e Orsa Maggiore che hanno visto protagonisti gli allievi ufficiali e sottufficiali della Marina Militare, partiti nel mese di luglio dalle diverse basi navali per completare l’iter formativo attraverso un intenso programma didattico-addestrativo.

Il Cacciatorpediniere Durand De La Penne ha partecipato all’Operazione di sicurezza marittima “Mare Sicuro” permettendo ai 123 allievi ufficiali della seconda classe dell’Accademia Navale imbarcati di entrare in contatto con la realtà operativa della Forza Armata, prima di proseguire le navigazioni verso il Golfo di Guinea per assicurare presenza e sorveglianza in un’area geografica significativa per l’influenza che esercita sul Mediterraneo.

Nave Palinuro ha effettuato diverse soste tra cui Mar Nero, Cefalonia, dove l’equipaggio e gli allievi sottufficiali hanno potuto rendere omaggio ai militari italiani caduti al termine del Secondo Conflitto Mondiale. Ha portato con sé la bandiera del Gaslini di Genova, i cui rappresentanti hanno ricevuto l’equipaggio lo scorso 17 maggio in occasione degli 80 anni dell’Istituto.

Proficue anche le campagne d’istruzione delle navi scuola a vela minori, con a bordo gli aspiranti guardiamarina dell’Accademia Navale che hanno partecipato a competizioni sportive di livello internazionale facendo registrare piazzamenti di rilievo: mentre Nave Caroly, ha fatto visita in alcuni dei Paesi dell’ADRION come Montenegro, Croazia e Slovenia, l’Orsa Maggiore ha toccato Lisbona e Ponta Delgada in Portogallo, oltre a Valencia e Santa Cruz, in Spagna, nazione quest’ultima che ha visto anche la partecipazione di Nave Corsaro II alla “Regata Vela classica Mallorca”.

Durante le soste effettuate nei porti dell’Africa atlantica, del Nord Europa e del Mediterraneo, gli equipaggi e gli allievi Ufficiali e Sottufficiali in formazione della Marina Militare hanno rappresentato il Made in Italy. Sono stati quasi 70.000 infatti i visitatori che hanno avuto la possibilità di salire a bordo delle navi e numerosi sono stati anche gli eventi culturali e promozionali organizzati con la collaborazione delle rappresentanze diplomatiche che hanno permesso di mostrare l’eccellenza delle Forze Armate italiane.

Le campagne d’istruzione sono un punto di forza nella formazione del personale della Marina Militare impegnato sia in navigazione che durante le soste nei vari porti nazionali ed esteri in numerose attività didattiche ed addestrative (come ad esempio le discipline marinaresche, professionali e della formazione etico-militare)  al fine di far propri i valori di fedeltà, disciplina e senso del dovere che, nel corso del tempo, continuano ad ispirare gli uomini e le donne di mare e per acquisire l’importanza del lavoro di squadra, che caratterizza ogni marinaio nell’assolvimento dei compiti della forza armata al servizio della collettività.

Insieme agli equipaggi e agli allievi l’Ammiraglio Girardelli, dopo la cerimonia di conclusione delle campagne svoltasi  a bordo di nave Vespucci, ha salutato i familiari e amici presenti sulla banchina del Porto Mediceo di Livorno.

Il capo di Stato Maggiore della Marina Militare, Ammiraglio Valter Girardelli saluta i parenti degli equipaggi nella banchina del porto di Livorno

Nave Vespucci, ha portato con sé la bandiera dell’UNICEF, attraversando per la prima volta il Circolo Polare Artico, visitando inoltre alcuni porti in Islanda, Francia, Spagna, Portogallo e Regno Unito.

Nave Vespucci salperà in direzione Napoli per partecipare alla Naples Shipping Week, evento dedicato allo shipping internazionale a cui contribuiranno relatori di grande prestigio provenienti dal mondo imprenditoriale, scientifico ed accademico, e successivamente raggiungerà Trieste per prendere parte alla 50° edizione della Barcolana, mentre le altre navi scuola faranno rientro presso le rispettive basi di assegnazione, di Taranto, La Spezia e La Maddalena.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

 

Autore