Missione in Libano: i caschi blu per la formazione e le minoranze

Shama (Libano del sud). Offrire un’opportunità di aggiornamento e arricchimento professionale sulle metodologie educative in favore di 25 persone tra personale specializzato ed educatori operanti nei Centres for children with Special Needs (Centri e Associazioni per bambini e ragazzi con disabilità) dell’Area di Responsabilità di UNIFIL a guida italiana.

È stato questo lo scopo del primo incontro del corso di formazione, mirato al percorso educativo e abilitativo sulla metodologia prevista dal Percorso di Arricchimento Pre-Strumentale (PAPS).

Il corso

Il percorso consiste in un cammino educativo e abilitativo strutturato, applicabile a bambini con diversi tipi di disabilità intellettive e disturbi dell’apprendimento a partire dai 18 mesi di età, attraverso
attività ludiche mediate dall’adulto. L’obiettivo del percorso di apprendimento è quello di supportare la strutturazione delle attività cognitive primarie dei bambini, prerequisiti trasversali per qualsiasi
forma di apprendimento futuro.

L’incontro si è tenuto nel Quartier Generale italiano di Shama, sede del Comando del Settore Ovest di UNIFIL, organizzato e condotto dall’Ufficiale Psicologo del Contingente italiano inquadrato nell‘ Italian Support Element (IT NSE), Tenente Jessica Busenello, ed è stato condotto con la partecipazione in videoconferenza dall’Italia dalla Prof.ssa Chiara Leoni che, in collaborazione con la Dott.ssa Loretta Pavan, ha sviluppato il citato Percorso di arricchimento pre-strumentale.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore