Nuova fase per il programma ESSOR (European Secure SOftware defined Radio)

Roma. E’ partita una nuova fase per il programma ESSOR (European Secure SOftware defined Radio), Si tratta di un ulteriore passo avanti nella cooperazione tra le Forze di terra europee.

European Secure Software Defined Radio (ESSOR)

a4ESSOR (Alliance for ESSOR) – joint venture tra Bittium, Indra, Leonardo, Radmor e Thales – ha acquisito dall’ OCCAR (Organisation Conjointe de Coopération en matière d’ARmement) il contratto per l’avvio di una nuova fase del programma ESSOR (European Secure Software defined Radio), denominata ESSOR Operational Capability 1 (OC1). Lino Laganà, presidente di a4ESSOR de Arturo Alfonso-Meiriño, direttore di OCCAR, hanno firmato il contratto a Bonn lo scorso 2 novembre.

Il valore dell’accordo è di circa 50 milioni di euro. La fase OC1 durerà 45 mesi. Lo scopo è quello di migliorare le capacità operative della ESSOR High Data Rate Waveform (HDR WF), forma d’onda sviluppata nell’ambito della prima fase di ESSOR per dotare le Forze di terra europee di comunicazioni radio affidabili e sicure, in grado di garantire il livello di interoperabilità richiesto dalle esigenze operative del campo di battaglia.

Un ulteriore obiettivo sarà quello di definire le basi per la gestione del ciclo di vita della forma d’onda durante l’impiego in missioni operative.

“ESSOR OC1 è un passo avanti fondamentale per garantire una sempre maggiore cooperazione tra le Forze di terra europee – ha spiegato Lino Laganà, presidente di a4ESSOR -. Le principali aziende europee specializzate nello sviluppo di comunicazioni per la difesa stanno mettendo a fattor comune le proprie competenze e le più avanzate tecnologie in vista di uno scopo condiviso”.

Il programma è partito nel 2009 e prevede lo sviluppo della tecnologia europea SDR (Software Defined Radio) per il suo utilizzo in missioni congiunte. La precedente fase ha dimostrato con successo lo sviluppo e l’implementazione della forma d’onda a banda larga sulle diverse piattaforme radio delle aziende parte del consorzio a4ESSOR.

Le dimostrazioni sono state effettuate in differenti condizioni operative e sul campo di battaglia, evidenziando come la forma d’onda permette alle forze di terra di diversi Paesi europei di comunicare tra di loro nell’ambito di operazioni congiunte, a prescindere dalle piattaforme radio usate.

Lo scopo del programma è di sviluppare una tecnologia radio europea basata su software per migliorare le capacità di cooperazione in missioni congiunte. Il programma è nato nel 2009 con il patrocinio dell’Ente europeo della Difesa (European Defense Agency – EDA), sponsorizzato dal Governo finlandese, francese, italiano, polacco, spagnolo e svedese ed assegnato dall’OCCAR (Organisation Conjointe de Coopération en matière d’ARmement) alla joint venture “Alliance for ESSOR” (a4ESSOR S.A.S.) che ha la responsabilità di gestire il consorzio industriale.

Le aziende partecipanti al consorzio sono: Bittium (Finlandia), Indra (Spagna), Leonardo (Italia), Radmor (Polonia) e Thales (Francia). Oltre alla forma d’onda HDRWF, la prima fase del programma, che si è conclusa con successo nel 2015, ha prodotto la definizione, l’implementazione e la qualifica dell’architettura radio software europea. L’interoperabilità e le funzionalità della forma d’onda sono state dimostrate con l’ausilio delle piattaforme radio di differenti nazioni nel corso del 2016. Ulteriori validazioni verranno eseguite nell’ambito della fase OC1.

La Bittium – Defense & Security è una società finlandese con oltre 30 anni di esperienza nei settori delle tecnologie avanzate per le comunicazioni radio e per la misurazione dei segnali vitali. Per il mercato della Difesa e della Sicurezza fornisce prodotti e soluzioni moderne per le comunicazioni tattiche e sicure. I prodotti e le soluzioni per le comunicazioni tattiche trasmettono dati e voce in banda larga alle truppe sul campo di battaglia. Nel settore delle comunicazioni sicure, Offre anche dspositivi mobili e soluzioni di cybersecurity certificate fino al livello confidenziale. Nel 2016, ha registrato un fatturato di 64,2 milioni di euro con un margine operativo di 2,5 milioni di euro. Bittium è quotata al Nasdaq di Helsinki.

Indra è una delle principali società di consulenza e tecnologia globali, la principale azienda di Information Technology in Spagna e partner tecnologico dei propri clienti nel mondo. Offre una gamma completa di soluzioni proprietarie e servizi all’avanguardia con un elevato valore aggiunto in termini di tecnologia, garantendo soluzioni affidabili, flessibili e in grado di rispondere alle esigenze dei propri clienti. Indra è leader mondiale nello sviluppo di soluzioni tecnologiche end-to-end in settori come la Difesa e la Sicurezza, trasporti e traffico, energia ed industria, telecomunicazioni e media, i servizi finanziari, i processi elettorali e le Pubbliche Amministrazioni, la sanità.

Attraverso la sua unità Minsait, affronta le sfide odierne della trasformazione digitale. Nel 2016 ha registrato ricavi pari a 2.709 milioni di euro. L’azienda dà lavoro a 34 mila professionisti. E’ presente in 46 Paesi e ha clienti in oltre 140 Stati. A seguito dell’acquisizione di Tecnocom, i ricavi combinati di Indra ammontano a oltre 3.200 milioni di euro nel 2016 e la forza lavoro è di circa 40  mila professionisti.

Leonardo è tra le prime dieci società al mondo nell’Aerospazio, Difesa e Sicurezza e la principale azienda industriale italiana. Operativa da gennaio 2016 come one company organizzata in sette divisioni di business (Elicotteri; Velivoli; Aerostrutture; Sistemi Avionici e Spaziali; Elettronica per la Difesa Terrestre e Navale; Sistemi di Difesa; Sistemi per la Sicurezza e le Informazioni), Leonardo compete sui più importanti mercati internazionali facendo leva sulle proprie aree di leadership tecnologica e di prodotto. Quotata alla Borsa di Milano (LDO), nel 2016 Leonardo ha registrato ricavi consolidati pari a 12 miliardi di euro e vanta una rilevante presenza industriale in Italia, Regno Unito, USA e Polonia.

Radmor S.A fa parte del Gruppo WB, il più grande Gruppo di capitale privato polacco operante nell’industria della Difesa. Sviluppa, produce e fornisce moderne soluzioni per le comunicazioni radio destinate all’Esercito e ai servizi civili. L’azienda svolge attività di difesa e sicurezza per lo Stato polacco, produce radio militari e distribuisce radio civili. I suoi prodotti permettono la realizzazione di diversi tipi di sistemi di comando e comunicazione. L’Esercito polacco ed i servizi “in uniforme” sono i principali e più importanti clienti dell’azienda. Oggi RADMOR è il principale fornitore di radio VHF per l’Esercito polacco. L’azienda offre le più moderne soluzioni per il “soldato del XXI secolo”. Il Gruppo ha progettato la famiglia di radio basate su software (SDR) denominate COMP@N. Molte forme d’onda diverse che consentono l’integrazione con reti IP, trasmissione simultanea di dati e voce, possono essere implementate in una singola piattaforma hardware. La forma d’onda può essere creata da RADMOR o progettata secondo le esigenze del cliente. g 

Thales offre soluzioni di alta tecnologia che si rivolgono ai mercati dell’Aerospazio, dei Trasporti, della Difesa e della Sicurezza. L’azienda opera in 56 Paesi con 64 mila dipendenti, registrando nel 2016 un fatturato di 14,9 miliardi di euro. Con oltre 25 mila ingegneri e ricercatori vanta una capacità unica di sviluppare e distribuire equipaggiamenti, sistemi e servizi in grado di soddisfare I più stringenti requisiti di sicurezza. La sua vocazione internazionale le consente di lavorare in stretta collaborazione con i suoi clienti in tutto il mondo.

4ESSOR S.A.S. è una Società con sede legale in Francia, costituita da sei aziende europee leader nel settore delle comunicazioni (Bittium Wireless Ltd, Indra Sistemas SA, Saab AB, Leonardo Spa, Radmor SA e Thales Communications & Security SAS), al fine di gestire il contratto ESSOR (European Secure SOftware defined Radio) assegnato a OCCAR-EA e promuovere i prodotti ESSOR nell’ambito della comunità SDR.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore