Operazione Prima Parthica: l’Airmobile Task Group “Griffon” raggiunge le 5000 ore di volo

ERBIL. Gli assetti dell’Airmobile Task Group Griffon, impiegati nell’ambito dell’Operazione “Prima Parthica”, in supporto alla coalizione multinazionale dell’“Operation Inherent Resolve” (OIR), hanno raggiunto le 5.000 ore di volo con l’elicottero NH90A.

Il traguardo delle 5.000 ore è un segno tangibile dell’impegno e della professionalità dell’unità dell’Aviazione dell’Esercito, che conferma l’efficienza del Task Group nell’assolvimento dei compiti assegnati all’interno della coalizione.

Primo piano di un NH-90A dell’Aviazione dell’Esercito

Gli elicotteri NH90 del Task Group “Griffon”, velivoli bi-turbina di nuova generazione, multiruolo e di elevato standard tecnologico, garantiscono il trasporto del contingente italiano e contribuiscono nell’”Air mobility” a favore della Coalizione internazionale in tutto il teatro iracheno e a favore della NATO Mission Iraq (NMI).

Il risultato raggiunto è il frutto della capacità acquisite, dell’efficacia e del coordinamento dello staff, degli equipaggi, del personale tecnico della linea di volo e delle unità antincendio, che hanno svolto e continuano a svolgere il loro dovere mantenendo uno standard elevato di efficienza.

NH-90 in volo sulla base di Erbil

Il comandante dell’Italian National Contingent Command Land (IT NCC-L), Colonnello Francesco Antonio Serafini si è congratulato con gli uomini e le donne dell’Airmobile Task Group Griffon, Comandato dal Tenente Colonello Mario Giorgi dell’Aviazione dell’Esercito.

Le attività svolte in Teatro Operativo sono condotte sotto il coordinamento e secondo le direttive impartite dal Comando Operativo di Vertice Interforze (COVI).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore