Polizia di Stato: operazione antidroga nel Rodigino. In manette due albanesi e una moldava. Sequestrato circa mezzo quintale di cocaina

Rovigo. Operazione antidroga della Polizia di Stato in provincia di Rovigo.

Nei giorni scorsi, gli agenti hanno arrestato due cittadini albanesi ed una donna moldava.

Operazione antidroga della Polizia nel Rodigino

Ed hanno anche sequestrato circa mezzo quintale di cocaina e oltre 400 mila euro.

Nell’ambito di un servizio finalizzato alla prevenzione e repressione dei
reati in materia di sostanze stupefacenti, personale della Squadra Mobile,
mentre attenzionava le aree provinciali maggiormente colpite da questo fenomeno criminoso, ha notato un’autovettura, la cui presenza in quella provincia, all’esito degli immediati accertamenti esperiti, ha subito destato sospetto.

E’ pertanto iniziato un servizio di osservazione e di pedinamento che ha
consentito di verificare come il veicolo in questione si stesse recando a
Bosaro (Rovigo), in una zona nota ai poliziotti.

L’autovettura ha inoltre eseguito una serie di manovre che hanno fatto aumentare i sospetti degli investigatori i quali, vista anche la presenza del conducente e di un altro uomo che attendeva nei pressi di un garage, hanno deciso d’intervenire.

Nell’immediatezza sono stati rinvenuti due involucri contenenti, ciascuno,
oltre un chilo di cocaina, nonchè una piccola quantità di marijuana ed una
macchina per realizzare confezioni in “sottovuoto”.

E’ stato altresì individuato, all’interno dell’autovettura, un vano nascosto
contenente oltre 17 mila euro.

Considerato il profilo dei soggetti, la loro organizzazione e l’accortezza
con cui si erano mossi nell’attività di cessione di notevoli quantità di
sostanze stupefacenti, i poliziotti hanno ritenuto opportuno perquisire i
loro domicili.

Allo scopo di evitare qualsivoglia inquinamento delle fonti di prova, dopo
avere appreso ove fosse il domicilio del conducente dell’autovettura, si è
deciso di allertare la Squadra Mobile della Questura di Reggio Emilia,
provincia di residenza del cedente.

Nell’abitazione, a questo punto rivelatasi un probabile “hub” interregionale
di cocaina, sono stati rinvenuti e sequestrati ulteriori 39 panetti di
cocaina, per un peso lordo complessivo di oltre 43 chilogrammi, oltre a
denaro contante in banconote di vario taglio, per la somma complessiva di
390 mila euro.

Alla luce degli elementi raccolti, che fanno propendere per un probabile
coinvolgimento dei soggetti in un giro di spaccio di cocaina milionario, i
poliziotti della Squadra Mobile di Rovigo hanno arrestato in
flagranza, per spaccio di sostanze stupefacenti, i due soggetti individuati
a Bosaro, nonché, in collaborazione con quelli di Reggio Emilia, la compagna di uno di loro, cittadina moldava residente in quella provincia, la quale aveva piena disponibilità di un quantitativo notevole di cocaina.

Ultimate le formalità di rito, i tre arrestati sono stati tradotti in
carcere a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore