Polizia di Stato: presentata l’edizione 2022 del Calendario

Roma. Ieri presso l’Auditorium del Maxxi – Museo Nazionale delle Arti del XXI Secolo a Roma è stato presentato il Calendario della Polizia di Stato 2022 alla presenza del Ministro dell’Interno e del Capo della Polizia Direttore Generale della Pubblica Sicurezza.

Quest’anno il Calendario è stato affidato interamente alla prospettiva dei suoi appartenenti, poliziotti che si sono riscoperti fotografi ed attraverso i loro scatti hanno immortalato alcuni momenti della vita operativa.

Per la sua realizzazione è stato indetto un concorso fotografico interno i cui partecipanti sono stati giudicati da una giuria di esperti, composta da Roberto Koch, in qualità di Presidente, Rino Barillari e Tiziana Faraoni, che ha selezionato le 11 immagini vincitrici con l’unica eccezione del mese di gennaio.

Per questa edizione il ricavato della vendita del Calendario sosterrà il progetto del comitato dell’Unicef Onlus “Covax per un accesso equo e globale ai vaccini ” che consentirà di estendere la campagna vaccinale ai bambini dei Paesi più poveri del mondo.  Una quota del ricavato sarà devoluta al Piano Assistenza “Marco Valerio” riservato ai figli minori dei dipendenti della Polizia di Stato affetti da gravi patologie croniche.

Gli scatti del calendario in mostra

Tra i temi che caratterizzano l’edizione 2022 del Calendario spiccano Sport, Legalità e Inclusione.

Il mese di Gennaio 2022 è dedicato alla premiazione degli alfieri delle Olimpiadi e Paralimpiadi di Tokyo 2020, Marcel Jacobs e Bebe Vio.

Lo sport è uno degli strumenti con cui la Polizia di Stato diffonde i valori della legalità e dell’inclusione attraverso le molteplici attività del Gruppo Sportivo Fiamme Oro. La loro presenza sul territorio nazionale con 28 centri sportivi dislocati in particolare nelle aree urbane più difficili e disagiate consente ai giovani di allenarsi con gli atleti-maestri imparando attraverso lo sport l’importanza del rispetto delle regole.

L’impegno durante tutto il periodo dell’emergenza sanitaria. Il mese di Febbraio 2022 è dedicato al ruolo della Polizia di Stato durante l’emergenza pandemica che ha visto in prima linea il personale sanitario anche nella campagna vaccinale rivolta non solo agli appartenenti ma a tutti i cittadini.

Legalità e giustizia: nel 2022 ricorre il  XXX Anniversario dalla strage di Capaci e di Via d’Amelio; con la foto di Maggio 2022, la Polizia di Stato, in occasione del trentennale dalle stragi,  ha voluto rendere omaggio a  tutte le vittime di mafia che con il loro sacrificio hanno posto le basi per la diffusione di una nuova cultura della legalità e giustizia giunta sino ai giorni nostri.

Violenza di genere. Per il mese di Novembre 2022, quello in cui ricorre la giornata mondiale contro la violenza sulle donne è stata selezionata un’immagine che coglie la sensibilità con la quale viene affrontato quotidianamente questo tema dalle donne e dagli uomini della Polizia di Stato.

Il Calendario 2022 si apre con le parole del capo della Polizia “Veniamo da due anni difficili, complicati. Anni durante i quali, confrontandoci con una nuova e terribile emergenza, ci siamo adoperati, come sempre, per sostenere, aiutare e difendere i nostri cittadini.

Anni che rimarranno scolpiti nella memoria di ognuno di noi e che hanno messo a dura prova il nostro modo di vivere e, forse, il nostro modo di essere. Come dopo un lungo e impervio cammino ci siamo fermati e ci siamo voltati per capire se il viaggio fin qui fatto ci abbia cambiati o lasciato immutata la nostra identità.

Il fotografo

Per questo motivo abbiamo voluto avviare un percorso di ricerca, affidando alla tradizione del calendario l’ambizioso compito di riscoprire ed esplorare in profondità la nostra natura. Ci siamo messi allo specchio e con i nostri occhi ci siamo scrutati, provando a cogliere particolari e dettagli che la quotidianità può nascondere.

Le fotografie che qui vengono raccolte sono, infatti, le immagini riflesse che i nostri uomini e le nostre donne hanno immortalato di se stessi e che riconsegnano una Polizia di Stato immutata nella sua identità e rafforzata nel suo impegno quotidiano per le comunità. Siamo la Polizia presente nelle città, nelle strade, nelle stazioni, negli aeroporti, a sostegno dei più fragili e dei più vulnerabili.

Vogliamo essere una Polizia con i piedi saldamente nel tempo e nella storia e che proprio nella sua storia e nella sua tradizione trova linfa per l’agire futuro. Siamo la Polizia che sa ascoltare ed essere sensibile, una Polizia che sa quindi comprendere e interpretare al meglio i bisogni dei cittadini senza lasciare nessuno indietro e ci impegneremo per fare ancora meglio. In un tempo in cui non sempre è facile trovare punti di riferimento, queste sono le nostre certezze e da esse riprendiamo il cammino per un anno di rinascita e speranza”.

Alla cerimonia di presentazione moderata dalla giornalista Monica Maggioni neo direttore del TG1, hanno preso parte la Presidente della fondazione Maxxi Giovanna Melandri e numerosi esponenti del mondo della cultura, del giornalismo e dello spettacolo tra cui le medaglie d’oro olimpiche e paralimpiche Marcell Jacobs e Bebe Vio e gli attori Alessandro Vassallo, Giuseppe Zeno  e Maria Chiara Giannetta.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore