SPECIALE SEAFUTURE 2021: MBDA presente con diversi sistemi. L’azienda svela anche il nuovo missile antinave Teseo Mk2/E

Di Fabrizio Scarinci

La Spezia. Questa mattina, poco dopo l’inaugurazione della manifestazione Seafuture, lo spazio espositivo riservato ad MBDA ha ospitato, alla presenza del Ministro della Difesa Lorenzo Guerini, del Capo di Stato Maggiore della Marina Militare, Ammiraglio di squadra Giuseppe Cavo Dragone, e dell’amministratore delegato del ramo italiano dell’azienda Lorenzo Mariani, una breve cerimonia finalizzata all'”unveiling” di un mock-up in scala 1:1 del nuovo missile antinave Teseo Mk 2/E.

Il Mock-up del Teseo Mk2/E esposto da MBDA

Ultima evoluzione della “famiglia Otomat/Teseo”, questo sistema si contraddistingue rispetto ai suoi predecessori per una gittata più che doppia (si parla di oltre 350 km) e per la presenza di un seeker duale (dotato cioè di un canale radar per l’ingaggio di unità di superficie e di un sistema laser semi-attivo per la ricerca di bersagli terrestri), che lo rendono particolarmente adatto sia al contrasto del naviglio avversario, sia alla conduzione di attacchi contro obiettivi nemici situati a ridosso della fascia costiera.

Mock-up del missile antinave Marte ER, esposto anch’esso nello spazio di MBDA

Accanto al suo mock-up, nello spazio espositivo di MBDA sono inoltre presenti anche quelli del Marte ER, missile antinave aviolanciabile dotato di una gittata di circa 100 km che l’azienda e l’Aeronautica mirano ad integrare sull’Eurofighter, del nuovo Aster 30 Block 1NT, ultima evoluzione del missile antiaereo e antimissile a medio-lungo raggio italo-francese Aster 30, e del Camm ER, missile antiaereo a medio raggio sviluppato da MBDA Italia ed MBDA UK che le nostre Forze Armate mirano ad introdurre nel corso dei prossimi anni.

I mock up del Camm ER e dell’Aster 30 B1 NT esposti al Seafuture da MBDA

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Autore