Thales Alenia Space: contratto con ArianeGroup per i trasmettitori di telemetria del lanciatore Ariane 6

PARIGI. Thales Alenia Space, una joint venture Thales (67%) e Leonardo (33%), ha firmato un contratto con ArianeGroup per la produzione del trasmettitore di telemetria di Ariane 6.

Il contratto coprirà inizialmente i primi 15 lanci di un programma che dovrebbe estendersi su un arco di tempo di 30 anni. Thales Alenia Space fornirà 30 dispositivi entro l’autunno 2025, consentendo ad ArianeGroup di prepararsi per il ramp-up operativo.

Trasmettitore di telemetria di Thales Alenia Space

Il nuovo lanciatore europeo combinerà soluzioni collaudate e innovative per rispondere alle mutevoli esigenze del mercato, mantenendo al contempo l’affidabilità della famiglia Ariane, a cui contribuisce ora anche Thales Alenia Space in Spagna, che si è unita all’avventura di Ariane 6.

Ariane 6 è un programma dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA) volto a permettere all’Europa di mantenere un ruolo di primo piano in un mercato commerciale dei lanciatori in rapida evoluzione, soddisfando al tempo stesso le necessità delle missioni istituzionali europee. Il lanciatore sarà disponibile in due versioni: Ariane 62, dotato di due propulsori strap-on (booster), e Ariane 64, dotato di quattro booster, con una capacità di lancio doppio (due satelliti contemporaneamente). I traguardi essenziali fino al primo volo di Ariane 6 sono attentamente seguiti da una task force dedicata.

Rappresentazione grafica di un Ariane 64

La funzione principale dei due trasmettitori di telemetria è l’invio a terra dei dati trasmessi dal lanciatore per l’intera durata della missione di lancio, utilizzati per eseguire le analisi dopo ogni volo. Il trasmettitore ad alte prestazioni da 30 W è stato interamente progettato e realizzato da Thales Alenia Space in Spagna, aprendo così la strada alla creazione di una linea di prodotti di trasmettitori digitali per applicazioni spaziali.

Questo contratto, che segue il precedente contratto di sviluppo firmato per Ariane 6, comporta impegni significativi riguardanti il piano di sviluppo e una volontà condivisa di ridurre sensibilmente i costi in modo da migliorare la competitività del prodotto e, quindi, del lanciatore, portando a un aumento del carico di lavoro congiunto nel mercato, essenziale perché questa prima collaborazione si riveli proficua.

In Belgio, Thales Alenia Space è inoltre responsabile dello sviluppo e produzione del sistema di controllo di sicurezza, nonché dell’elettronica di controllo del sistema di manovra degli ugelli di Ariane 6.

“Il contratto firmato in occasione del Paris Air Show conferma la fiducia accordata da ArianeGroup al know-how e alle competenze dei team spagnoli di Thales Alenia Space, che si uniscono all’avventura dei lanciatori europei” –  ha affermato Stéphane Terranova, CEO di Thales Alenia Space in Spagna.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore