Ucraina: nuovi aiuti in arrivo dagli USA

Di Fabrizio Scarinci

WASHINGTON DC. Secondo quanto riportato da varie fonti, in queste ore il Congresso degli Stati Uniti starebbe discutendo l’approvazione di un nuovo consistente pacchetto di aiuti in favore dell’Ucraina.

In particolare, esso consisterebbe in uno stanziamento di circa 12 miliardi di dollari, di cui 4.5 destinati alla fornitura di mezzi e sistemi d’arma, 2.5 dedicati alla continuazione delle attività di intelligence in favore delle forze di Kiev impegnate sul campo e altri 4.5 da utilizzare al fine di supportare economicamente il governo ucraino, che, oltre a dover stipendiare i propri dipendenti, deve anche provvedere alle esigenze della popolazione civile e dei numerosi profughi causati dal conflitto.

Forze ucraine riprese durante un’azione

Con questo pacchetto (il terzo dall’inizio dell’invasione) gli Stati Uniti confermano ancora una volta la propria volontà di fornire il massimo sostegno possibile ai propri partner ucraini, che senza il loro aiuto non sarebbero mai stati in grado di far fronte alla minaccia esistenziale posta loro da Vladimir Putin lo scorso 24 febbraio.

Tra la miriade di sistemi d’arma che Washington ha finora fornito all’apparato militare di Kiev figurano grandi quantitativi di pezzi d’artiglieria, svariate migliaia di missili anticarro ad uso individuale TOW e Javelin, un gran numero di missili antiaerei spallabili Stinger, alcuni sistemi superficie-aria NASAMS, diversi veicoli lanciarazzi di tipo HIMARS, alcuni sistemi missilistici antinave di tipo Harpoon e perfino un lotto di missili antiradar di tipo AGM-88 HARM, che sarebbero stati integrati sui MiG 29 Fulcrum ancora in linea con l’aeronautica ucraina.

Veicoli HIMARS in azione. Il loro utilizzo ha permesso agli ucraini di colpire obiettivi di primaria importanza dietro le linee russe

A tali forniture si è, inoltre, affiancata una costante ed efficace azione d’intelligence, che ha permesso a Kiev di rispondere nel modo migliore a molte delle iniziative intraprese dal nemico, a cui, come noto, è stato inflitto un quantitativo di perdite assolutamente spropositato rispetto alle attese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore