Unifil: l’Ammiraglio Zappellini in visita al Quartier Generale della missione ONU in Libano

NAQOURA. Nella giornata di ieri, presso il Quartier Generale di Naqoura, sede del Comando United Nations Interim Force In Lebanon (UNIFIL), si è svolta la visita del Capo di Stato Maggiore del Comando Operativo di Vertice Interforze (COS-COVI), Ammiraglio di Divisione Valter Zappellini.

Ammiraglio di Divisione Valter Zappellini e Generale di Divisione spagnolo Aroldo Làzaro Sàenz

L’Ammiraglio, accolto dall’ Italian Senior National Rapresentative (IT SNR) e J5 Chief della forza ONU, Colonnello Alberto Guaccio, è stato ricevuto dal Capo Missione e Comandante delle forze Unifil, Generale di Divisione spagnolo Aroldo Làzaro Sàenz.

Un momento dell’incontro del COS-COVI con il Comandante di Unifil

All’ incontro hanno partecipato anche il Comandante del contingente italiano di Unifil, Generale di Brigata Massimiliano Stecca e il  Comandante della Brigata meccanizzata “Aosta”, Generale Giuseppe Bertoncello subentrante al comando del Settore Ovest della missione Unifil.

A conclusione dell’office call, il COS-COVI, ha voluto incontrare ed esprime personalmente un indirizzo di saluto agli Staff Officer, ristretto gruppo di Ufficiali e Sottuficiali italiani che operano nei settori funzionali della struttura del Comando ONU.

Dopo aver porto il saluto del Generale Figliuolo al contingente italiano, l’ Ammiraglio Zappellini ha continuato “il Libano rimane uno dei nostri impegni più importanti. Il mantenimento della pace in questo Paese ci porta ad essere uno degli attori e partner principali nell’ambito della comunità internazionale presente in questo teatro. Continuate con impegno a fare bene!”.

Foto di gruppo sul Piazzale delle Bandiere di Unifil

La visita si è conclusa presso il piazzale delle Bandiere del Quartiere Generale di Unifil con la foto ricordo con tutto il personale italiano.

Fanno parte di UNIFIL un migliaio circa di militari italiani, pari a un decimo dell’intero contingente della forza di pace, grazie ai quali l’Italia è tra i maggiori paesi contributori alla missione. L’Italia inoltre ha il comando del settore Ovest di UNIFIL, mandato ricoperto nell’ultimo semestre dalla Brigata di Cavalleria “Pozzuolo del Friuli” e che dal 4 agosto vedrà la Brigata meccanizzata “Aosta” alla guida della missione.

Un momento dell’evento                    

Le attività svolte in Teatro Operativo sono condotte sotto il coordinamento e secondo le direttive impartite dal COVI, guidato attualmente dal Generale di Corpo d’Armata Francesco Paolo Figliuolo.

Il COVI è l’Organo di Staff del Capo di Stato Maggiore della Difesa, deputato alla pianificazione, coordinazione e direzione delle Operazioni militari, delle esercitazioni interforze nazionali e multinazionali e delle attività a loro connesse.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore