Carabinieri, sgominata a Roma una baby-gang di rapinatori

Roma. I Carabinieri della Stazione Roma Madonna del Riposo hanno arrestato un ragazzo di 18 anni, incensurato, ritenuto essere un membro attivo di una baby-gang che dallo scorso aprile ha preso di mira in varie zone della Capitale i minorenni per derubarli di telefonini, collanine soldi e scarpe.
Il ragazzo arrestato è accusato di rapina aggravata in concorso: il diciottenne è stato posto agli arresti domiciliari ed è accusato di aver rapinato due ragazzi di 13 anni grazie alla complicità di un quindicenne e di un sedicenne.
I due ragazzi sono stati rapinati nella zona di Via Gregorio XI, quartiere Aurelio, e depredati dei soldi e di un orologio.

Una baby gang in azione contro un coetaneo

Uno dei complici del rapinatore è un ragazzo di 16 anni già denunciato in passato a piede libero per un’altra rapina a danno di 4 minorenni. La banda di minorenni in sei mesi ha compiuto 9 rapine a danno di gruppi di minori. Il “capo” della baby-gang, un ragazzo di origini vietnamite di 18 anni con precedenti specifici, era stato già arrestato dagli stessi Carabinieri lo scorso 22 ottobre.
Le indagini hanno permesso di stabilire che la banda organizzava i colpi da mettere a segno utilizzando un social network, sul quale venivano messi a punto i dettagli e i ruoli dei partecipanti ai colpi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore