Barcellona, sciopero degli addetti alla sicurezza. Problemi per i passeggeri. Il 14 agosto giornata clou dell’astensione dal lavoro

Barcellona. Sciopero degli addetti ai controlli di sicurezza dell’impresa privata Eulen dell’aeroporto di Barcellona. I lavoratori protestano per la mancanza di personale da adibire a questo genere di servizi. L’azienda, invece, risponde che sono gli stessi dipendenti che hanno voluto scioperare, senza ascoltare le proposte di Eulen.

Passeggeri in fila ai controlli di sicurezza per lo sciopero degli addetti

Lo sciopero è iniziato nei terminal 1 e 2 alle 5.30 e si è sviluppato per un’ora fino alle 10.30 ha fatto perdere molti voli ai passeggeri.

Tra le 16.30 e le 18.30 di oggi sono previste altri stop.

Se non ci saranno soluzioni gli scioperi si svilupperanno il 6, 7, 11 13 agosto sempre negli stessi terminali e saranno di 24 ore, a partire dal 14 agosto.

Sono in corso riunioni tra i rappresentanti della società che gestisce gli aeroporti spagnoli, la Aena, dell’Eulen e dei lavoratori per evitare che la situazione degeneri.

Lo sciopero interviene nel momento più critico per lo scalo della capitale catalana, nel pieno degli arrivi e delle partenze per le vacanze estive. Diversi passeggeri già hanno perso i voli. Il quotidiano di Barcellona. La Vanguardia on ha diffuso una registrazione di una assemblea dei vigilantes di Eulen nella quale una delegata, Genoveva Sierra,  invita i colleghi a provocare la formazione di code ai controlli: “se non ci sono code, afferma, abbiamo perso, se ci sono code, abbiamo vinto”.

 

Autore