Camorra: “Bronx 80146” un film di Riccardo Avitabile ambientato a San Giovanni a Teduccio (Napoli). La dura lotta dei poliziotti del quartiere contro la criminalità organizzata

Roma. E’ in catalogo, a partire da oggi su Prime Video, distribuiti da 102 Distribution, il lungometraggio “Bronx 80146,” diretto da Riccardo Avitabile.

Una scena del film Bronx 80146

“Bronx 80146” è l’esordio nel lungometraggio di Riccardo Avitabile, sceneggiato da Rico Torino, con la volontà di voler omaggiare la Polizia di Stato.

Interpretato da Christian Maglione, Antonia Romano e dallo stesso Rico Torino e prodotto da Alberto De Venezia e da Paola Anastasi per “Ipnotica”, è un progetto a sfondo sociale, che dà spazio a ragazzi presi dalla strada.

Della durata di 65 minuti, il film è girato tra le strade di Napoli.

Un momento del film di Riccardo Avitabile.

Racconta il quartiere periferico situato nel cuore di San Giovanni a Teduccio, chiamato Bronx per le sue caratteristiche sociali che da sempre affliggono la popolazione residente.

Una camorra ben radicata si muove indisturbata. A pochi isolati, in un piccolo comando di Polizia, un gruppo di agenti lavorano imperterriti con l’intento di demolire definitivamente l’intera organizzazione criminale che da anni è presente sul territorio.

Il clan subirà uno squilibrio interno dovuto ad una tentata scissione da parte di giovani fedelissimi troppo ambiziosi, e a causa di una serie di passi falsi, l’intera l’organizzazione perderà il controllo, e farà l’errore di fidarsi di un ragazzino cresciuto nel quartiere, che trascinerà tutti in una trappola.

“Nel film – spiega il regista a Report Difesa – è un sentito omaggio alla Polizia di Stato e, in particolar modo ai Falchi. Infatti lo sceneggiatore Enrico Torino che, all’interno della pellicola ricopre proprio il ruolo di un poliziotto dei Falchi, quando ha scritto questa storia si è ispirato ad un agente in particolare della stessa Sezione, Antonio Ferrara alias Hulk”.

Una scena del film dove i Falchi della Polizia di Stato sono protagonisti 

Tra gli attori c’è anche il fratello di una vittima di camorra.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore