Cooperazione Italia/Arabia Saudita: il ministro dell’Interno Matteo Piantedosi firma con il suo omologo di Riyad un piano di collaborazione multisettoriale

RIYAD. Il ministro dell’Interno Matteo Piantedosi, oggi in visita ufficiale a Riyad, ha avuto un incontro bilaterale con il suo omologo saudita Abdulaziz bin Saud bin Naif Al Saud.

Durante l’incontro il ministro Piantedosi ha sottolineato l’amicizia che caratterizza i rapporti bilaterali tra i due Paesi, ringraziando per le interessanti visite al “King Fahd Security College” e al “911 Unified Security Operations Center”, entrambe strutture gestite dal Ministero dell’Interno saudita.

Il ministro Piantedosi al “911 Unified Security Operations Center” di Riyad (credit Ministro dell’Interno)

Per rilanciare ulteriormente la cooperazione tra i due Paesi, i due ministri hanno firmato un piano di collaborazione nei seguenti settori: lotta alla criminalità organizzata transnazionale, sicurezza informatica, sicurezza ambientale, controlli degli stupefacenti, lotta al riciclaggio e alla contraffazione, sicurezza e protezione delle infrastrutture, formazione in materia di sicurezza e lotta agli incendi.

“Nel corso del proficuo colloquio – ha dichiarato il ministro Piantedosi – ci siamo anche confrontati sui temi migratori e ritengo che il Regno dell’Arabia Saudita rappresenti un partner di assoluto rilievo ai fini del dialogo e della realizzazione di percorsi sostenibili ed efficaci per la prevenzione della migrazione irregolare”.

“Sono dunque felice – ha concluso il titolare del Viminale – che l’Italia possa contare, nell’ambito del processo di Roma, sulla collaborazione saudita al fine di raggiungere i nostri comuni obiettivi per una maggiore sicurezza nell’area mediterranea”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore