Difesa: eFP “Latvia”, donazione di sangue in favore della comunità locale

RIGA. I militari del Contingente italiano, provenienti principalmente dalla Brigata bersaglieri “Garibaldi”, impegnati nell’ambito della missione enhanced Forward Presence “Latvia”, hanno risposto all’appello del “Valsts Asinsdonoru Centrs” (il Centro statale lettone per le donazioni di sangue) attraverso la massiccia partecipazione alla campagna di emodonazione, condotta a supporto della popolazione civile lettone.

Donazione di sangue in favore della comunità locale

Le donazioni sono state effettuate presso il Medical Care Center della base, gestito da personale dell’Esercito lettone in stretta cooperazione con le Forze NATO del Multinational Health and Safety Center, impegnate nel Teatro operativo.

Il gesto, compiuto volontariamente dal personale italiano in piena sinergia con il personale degli altri contingenti alleati presenti nella base, contribuirà a gestire al meglio l’ingente richiesta di materiale ematico necessario nella medicina d’emergenza-urgenza, ma anche nel trattamento delle terapie oncologiche.

Un momento durante la donazione di sangue

Il sangue raccolto verrà messo a disposizione delle strutture ospedaliere presenti nella capitale e nelle località viciniore.

L’iniziativa ha contribuito ad accrescere la coesione tra le unità del contingente multinazionale impegnato in Lettonia, che ha dimostrato, ancora una volta, di rispondere in maniera concreta e celere alle esigenze locali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore