Esercito: presentata l’attività addestrativa “Basilisca 2021”

Potenza. Il Prefetto di Potenza, Annunziato Vardè, alla presenza del Comandante delle Forze Operative Sud dell’Esercito, Generale di Corpo d’Armata Giuseppenicola Tota, ha presieduto in data odierna una riunione di coordinamento per la conclusiva definizione delle attività connesse all’esercitazione “Basilisca 2021”, finalizzata ad incrementare la cooperazione tra Esercito ed Enti/Amministrazioni del complesso sistema locale di protezione civile in caso di pubbliche calamità.

Il Comandante delle Forze Operative Sud dell’Esercito, Generale di Corpo d’Armata Giuseppenicola Tota, con il Prefetto di Potenza Annunziato Vardè

Alla riunione erano presenti il Sindaco di Potenza Mario Guarente, il Colonnello Augusto Gravante, Comandante Militare Esercito Basilicata, il Sindaco di Ruoti Anna Maria Scalise, i rappresentanti territoriali delle Forze di Polizia e dei Vigili del Fuoco, i rappresentanti della Protezione Civile regionale e del Comune di Potenza e quelli del Dires-118.

L’esercitazione, che si svolge per la prima volta in Basilicata e che rientra in un quadro più ampio di eventi esercitativi relativi ad ipotesi calamitose aventi rilievo locale, avrà luogo il prossimo 21 luglio con la realizzazione dello scenario “incendio boschivo di interfaccia nel comune di Ruoti” nell’area di bosco al confine con il territorio di Potenza (località Varco del Torno-Bosco Grande).

Un briefing inerente lo svolgimento delle attività

L’iniziativa nasce dall’esigenza di verificare sul campo le procedure operative emergenziali previste dai piani di protezione civile e le attività che i militari dell’Esercito, unitamente alle altre componenti del sistema di Protezione Civile (livello comunale, intercomunale, regionale e statale), possono essere chiamati a svolgere in caso di pubbliche calamità.

Il coordinamento dei soccorsi, dopo una prima fase a cura della Sala Operativa Unificata Permanente (SOUP) regionale, sarà gestito dalla Prefettura con l’attivazione di uno specifico Centro Coordinamento Soccorsi (CCS), durante il quale sarà previsto un punto stampa alle ore 12.00 per assistere la corretta informazione alla cittadinanza.

Altro momento inerente le fasi preparatorie

Tale esercitazione è infatti tesa, tra l’altro, a testare, nello svolgimento delle attività di soccorso previste dalla normativa in materia, le procedure operative di assistenza alla popolazione, con la previsione di un’evacuazione dal fronte di fuoco ipotizzato verso la sistemazione temporanea, in sicurezza, all’interno del centro polifunzionale di Ruoti, nonché a favorire la conoscenza da parte della cittadinanza dei comportamenti virtuosi da tenere in caso di emergenze di protezione civile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Autore