Guardia di Finanza: a Matera scoperta evasione fiscale milionaria nel settore delle scommesse on-line. Individuate 3 agenzie clandestine che operavano per conto di bookmaker esteri

Di Mariateresa Levi

Matera. Continua a rivelarsi fiscalmente pericoloso il settore delle scommesse on-line gestite per conto di allibratori stranieri e l’odierna operazione portata a termine dalla Guardia di Finanza di Matera – che nella circostanza ha accertato un’evasione d’imposta pari a 1.200.000 euro – ne è ulteriore riprova.

Operazione della Gdf contro le scommesse clandestine

Nel caso specifico, sono stati i Finanzieri della Tenenza di Metaponto (Matera) ad eseguire alcuni controlli volti ad individuare agenzie attive nel settore dei giochi a pronostici le quali, prive della necessaria concessione rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli (ADM), operano in maniera clandestina nel nostro Paese raccogliendo numerosissime giocate per conto di società estere.

Proprio nell’ambito di queste attività d’indagine, i Finanzieri lucani sono riusciti a scoprire 3 centri clandestini di raccolta scommesse siti nel Materano i quali, come se non bastasse, agivano per conto di bookmaker esteri peraltro già inibiti dall’ADM.

Diciotto sono inoltre i computer rivenuti all’interno dei predetti punti-scommesse e tutti finiti sotto sequestro.

Per rendere un’idea di quanto fiorente potesse essere il volume d’affari, basti considerare come gli investigatori della GdF materana abbiano ricostruito in capo a tale illecita attività una base imponibile che supera i 19 milioni e 700 mila euro.

Il contrasto e la repressione delle scommesse illecite on-line rappresenta per il Corpo un settore d’intervento di grande rilevanza che investe molteplici aspetti – non solo di carattere tributario – come quelli della sicurezza dei giocatori, della tutela dei minori nonché delle sempre possibili infiltrazioni legate agli interessi economici della criminalità organizzata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore