Guardia di Finanza – Polizia di Stato: operazione anti-droga “Linus 2021”, arrestati ad Asti 6 trafficanti che realizzavano vendite di cocaina ed altri stupefacenti direttamente a domicilio della “clientela”

Di Aldo Noceti

Asti. Sono 70 gli operatori tra militari della Guardia di Finanza e agenti della Polizia di Stato che, dalle prime ore di oggi, sono stati impegnati dell’esecuzione di 6 ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse dal Tribunale di Asti nei confronti di un gruppo criminale attivo nel traffico di sostanze stupefacenti, nonché in 14 perquisizioni eseguite presso abitazioni di cittadini italiani tutti risiedenti nel quartiere “Praia” della città piemontese.

L’operazione – convenzionalmente denominata “Linus 2021” – è stata innescata da una precedente attività d’indagine che aveva riguardato reati contro la Pubblica Amministrazione (anche questa condotta congiuntamente da PS e GDF di Asti), e proprio durante alcune intercettazioni telefoniche gli investigatori erano venuti a conoscenza di un sospetto rapporto tra uno degli indagati ed uno spacciatore di sostanze stupefacenti.

Cani antidroga della Guardia di Finanza

Quel che ad un primo momento sembravano semplici ordini di “roba” tra un comune assuntore ed il suo pusher, hanno però consentito di ricostruire la cessione di almeno 100 dosi di cocaina avvenute in solo 4 mesi, fattore questo che lasciava dunque presagire un traffico di portata ben più ampia e dalle modalità ancora tutte da delineare.

Nel prosieguo delle indagini è così emerso che le consegne della “coca” avvenivano direttamente a domicilio, ed erano proprio i soggetti arrestati oggi a realizzare la vendita recandosi direttamente nelle abitazioni dei loro “clienti” dopo che questi avevano prima proceduto con i loro “ordini”, nonché consegnato il denaro occorrente per l’acquisto delle relative dosi.

Per gli stessi arrestati la vendita della droga era diventata praticamente una normale attività lavorativa da svolgere con relativa tranquillità, tanto che uno di loro avrebbe ceduto la sostanza stupefacente anche in presenza del figlio di 9 anni, peraltro già reso edotto dal genitore circa il pericolo rappresentato dalla presenza delle Forze di Polizia in determinati frangenti.

Nel corso delle perquisizioni, supportate anche da un elicottero della Sezione Aerea della Guardia di Finanza di Venegono (Varese) che ha coadiuvato le suddette operazioni a terra, sono state sequestrate altre quantità di droghe varie (cocaina, hashish e marijuana che evidentemente dovevano essere piazzate alla descritta clientela), due pistole, diverse decine di proiettili, una carabina ad aria compressa, oltre 5.500 euro in contanti e due bilancini elettronici chiaramente impiegati per il suddetto traffico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore