Guardia di Finanza: rinvenute nello Spezzino 7 pistole e numerose munizioni nascoste in un’abitazione. Denunciata una donna

Di Fabio Mattei

La Spezia. Una piccola ma ben dotata armeria, sui cui particolari ci sono ancora diverse cose da capire, è stata scoperta dai Finanzieri del Comando Provinciale di La Spezia che in località Santo Stefano Magra  hanno scoperto e sequestrato 7 pistole (tra le quali due Browning, una Beretta ed un revolver Colt), 764 munizioni di vario calibro nonché 12 caricatori e 4 fondine.

Alla scoperta dell’armeria i militari della GdF sono giunti dopo l’acquisizione di alcuni elementi informativi, secondo i quali – in una privata abitazione – c’era la probabile presenza di diverse pistole non dichiarate oltre che di dubbia provenienza.

L’approfondimento di dette informazioni, proseguito anche nella fase più acuta dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, ha permesso successivamente agli investigatori d’individuare lo stabile ove le armi da fuoco erano nascoste, richiedendo pertanto all’Autorità Giudiziaria il previsto ordine per poter procedere alla relativa perquisizione che avveniva immediatamente.

Quanto emerso nel corso delle indagini trovava infatti conferma nel ritrovamento di una valigia, peraltro nascosta in un soppalco, all’interno della quale le armi erano custodite e che, già ad una prima ispezione, sono risultate perfettamente conservate e funzionanti, nonché corredate da alcuni kit di pulizia ed oliatura utilizzati proprio per la loro manutenzione.

Come poi è stato evidenziato nei successivi riscontri, si tratta di pistole denunciate da un soggetto d’origine francese residente a Roma ma deceduto già tre anni fa, circostanza questa che ha costretto gli investigatori ad eseguire nuovi approfondimenti per chiarire i motivi della presenza di tutte quelle pistole, peraltro in un’abitazione del tranquillo entroterra ligure ai confini con la Toscana.

Il tutto materiale rinvenuto è stato dunque sequestrato, mentre la persona che lo aveva in casa – una 60enne di origini fiorentine trasferitasi da poco in Liguria – è stata denunciata per detenzione abusiva di armi e munizioni.

Il risultato di servizio in questione conferma come la costante attività di controllo economico del territorio molto spesso implichi aspetti che riguardano anche l’ordine e la sicurezza pubblica, settore d’intervento nel quale la Guardia di Finanza concorre affiancando le altre Forze di Polizia con frequenti arresti, denunce e sequestri.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore