Il Ministro Guerini visita il Centro Veterani della Difesa

Roma. “Il Centro Veterani della Difesa è un ente che in pochissimo tempo è diventato un modello di professionalità, innovazione e competenza, a livello nazionale e internazionale. La Difesa continuerà su questa strada e non lascerà mai indietro nessuno, soprattutto chi ha dimostrato valore, sacrificio, generosità”.

Così il Ministro della Difesa Lorenzo Guerini nel corso della visita al Centro Veterani della Difesa, organismo di riferimento per l’assistenza del personale che ha riportato importanti traumi fisici e psichici nell’adempimento del proprio dovere.

Accompagnato dal Capo di Stato Maggiore della Difesa, Generale Enzo Vecciarelli, il Ministro è stato accolto al suo arrivo dal Direttore del Policlinico Militare di Roma, Maggior Generale Giacomo Mammana. Presenti anche l’Ispettore Generale della Sanità Militare, Ten. Gen. Nicola Sebastiani e il Direttore del Centro Veterani della Difesa , Col. Francesco Rizzo.
Alla visita ha preso parte anche il Consigliere del Ministro della Difesa per le iniziative volte a valorizzare, in ambito sportivo, il personale militare affetto da disabilità e per le tematiche connesse al reinserimento nel mondo del lavoro del personale militare (M.O.V.M.), Ten. Col. Gianfranco Paglia.

In questi anni il Centro – che sarà a breve interessato dal programma di riqualificazione strutturale del Policlinico Militare del Celio – ha realizzato ricerche all’avanguardia nel campo delle menomazioni psico-fisiche finalizzate all’applicazione in campo clinico-riabilitativo.

Un veterano

Ne sono un esempio, la convenzione siglata lo scorso febbraio con l’IRCCS (Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico) di Messina che, grazie all’accreditamento con il Servizio Sanitario Nazionale, consentirà le prestazioni riabilitative senza oneri per l’Amministrazione della Difesa e il progetto di ricerca in tema di bioingegneria riabilitativa “Advancing Wounded Soldier Care Through Robotics”, avviato con gli Stati Uniti d’America, nazione all’avanguardia in questo specifico settore.

Tra i compiti del Centro, non solo la cura e il benessere dei veterani ma anche il loro reinserimento nel mondo del lavoro perché possano continuare a sentirsi parte attiva e integrante della società. In quest’ottica si inseriscono i contatti avviati con importanti aziende del settore aerospaziale.

Il Centro Veterani della Difesa, nato il 20 settembre 2018, è inquadrato all’interno del Dipartimento Scientifico del Policlinico Militare.
Il Dipartimento Scientifico, diretto dal Colonnello Florigio Lista, tra le attività condotte negli ultimi mesi ha avviato una serie di ricerche che hanno portato a sequenziare i genomi virali responsabili della malattia Covid-19, grazie ad una collaborazione con l’Istituto Superiore di Sanità. Nello specifico, sono state identificate diverse variazioni nei ceppi isolati che permettono oggi di studiare e capire la dinamica della trasmissione del virus, la sua particolare patogenicità e lo studio di futuri vaccini.

Autore