Italia ed Africa, opportunità di sviluppo economico per le aziende

Roma. Italia ed Africa unite grazie al mondo dell’impresa. Nel corso dell’incontro, oggi a Roma. di politici, diplomatici e imprenditori riuniti a per una due giorni dedicati ai rapporti tra il nostro Paese ed il Continente dal titolo “Italia Africa Business Week-IABW” si è discusso delle tante opportunità commerciali.

Un momento del convegno oggi Roma

“Negli ultimi anni – ha detto Mario Giro, vice ministro agli Esteri nel suo intervento – negli ultimi anni si sono finalmente accorciate le distanze tra Italia e Africa, anche grazie alle imprese, tanto che negli ultimi quattro anni siamo molto cresciuti negli investimenti, passando dall’21° posto del 2014 all’11° nel 2015 e al terzo nel 2016, a livello mondiale””.

Le aziende del nostro Paese, ha aggiunto Giro, sono molto interessate al Continente africano. “Il Governo – ha spiegato – sta lavorando perché scelgano l’Africa come luogo della loro internazionalizzazione. Anche attraverso il recente lancio di un nuovo bando della cooperazione allo sviluppo per le imprese, che rappresenta una

rivoluzione copernicana perchè non considera più le imprese e le ONG come mondi separati, ma soggetti di una interconnessione del fare”.

Molti imprenditori italiani sono già presenti sul continente da molti anni. Più di mille, per l’esattezza, con un giro di affari che si aggira intorno agli 11 miliardi di euro, come ha ricordato Licia Mattioli, vicepresidente di Confindustria. “E’ da molti anni che noi puntiamo al Continente africano – ha aggiunto la rappresentanti degli industriali – perché all’Italia sta molto a cuore, ma possiamo fare ancora di più. Possiamo ad esempio migliorare il comparto agroalimentare”.

L’Africa può, infatti, offrire materia prima che le imprese italiane possono lavorare attraverso la catena del freddo, in un sistema win-to-win che attiva sinergie profonde e durature.

“Siamo a un evento storico – ha Madi Sakande, general manager della New Cold System, azienda con sede a Bologna che si occupa della progettazione, realizzazione e commercializzazione dei componenti per la refrigerazione e climatizzazione – perché è il primo e perché ci stiamo rendendo conto che la narrazione sull’Africa deve cambiare non per il presente, ma per il futuro”. La New Cold System aprirà presto una filiale della propria azienda in Burkina Faso.

Alti rappresentanti della cooperazione internazionale, ambasciatori, istituzioni e più di 70 imprenditori africani hanno così risposto all’invito di IABW, organizzato dall’Associazione Le Réseau con il patrocinio di Assafrica & Mediterraneo, Assobiomedica, Chiesi Foundation Onlus, Giovani Imprenditori CNA e West African Development Bank (BOAD), in collaborazione con Direzione Generale per la Cooperazione Sviluppo del MAECI. Partner Res4Med, Res4Africa, New Cold System, Club Efficience, E4Impact Foundation, Uniafrica. Media Partner: Africa & Affari, Info Africa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Autore