Libano, il premier Hariri da Parigi chiede soldi alla comunità internazionale per aiutare il Paese nella gestione dei profughi siriani

Parigi. Il capo del Governo libanese, Saad Hariri, chiede soldi alla comunità internazionale per sostenere l’economia del suo Paese che deve affrontare i problemi creati dalla presenza di 1,5 milioni di rifugiati siriani, rispetto ad una popolazione di poco più di 4 milioni.

Il premier libanese, Saad Hariri

Hariri intervenendo all’apertura di una riunione del Gruppo di sostegno internazionale al Libano, in corso di svolgimento a Parigi, presente il Presidente francese Emmanuel Macron.
“Siamo tutti consapevoli – ha detto Hariri nel suo intervento – che la crisi dei rifugiati non si risolverà che con una soluzione politica che garantisca il ritorno di tutti i profughi, nella dignità e nella sicurezza. Per assorbire questo shock dobbiamo impegnarci in un piano di riabilitazione delle infrastrutture e della nostra economia”.
“Questo progetto – ha concluso Hariri – non potrà realizzarsi senza il vostro aiuto, e quello di tutti gli amici del Libano”.

Dal punto di vista della politica interna libanese ricordiamo che Hariri, nei giorni scorsi, aveva ritirato le dimissioni annunciate in diretta Tv da Riad.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore