Marina Militare: consegnato il basco verde ai neo incursori del COMSUBIN

La Spezia. Nella sede del Comando Subacquei e Incursori (COMSUBIN) della Marina Militare a La Spezia, oggi, il capo di Stato Maggiore della Marina Militare, Ammiraglio di Squadra Giuseppe Cavo Dragone ha consegnato l’ambito “basco verde” ai neo-incursori della Marina Militare.

Fregio e basco verde per i nuovi incursori della Marina Militare

“Oggi ricevete un basco che è ambitissimo e invidiatissimo e che tutti guardano con estremo rispetto – ha detto l’Ammiraglio Cavo Dragone, evidenziando come il corso ordinario Incursori abbia avuto una difficoltà in più quest’anno dovuta alle restrizioni per la pandemia in atto -. “È stata una precarietà che ha assillato tutti e penso quanto possa essere stato difficile portare a termine questo corso in questo contesto”.

Il capo di Stato Maggiore della Marina Militare, Ammiraglio di Squadra Giuseppe Cavo Dragone alla consegna dei baschi verdi

Il GOI (Gruppo Operativo Incursori) è il reparto d’eccellenza delle Forze Speciali della Marina che richiederà il massimo impegno ogni giorno perché “avete abituato la Marina e il Paese a delle performance e a dei livelli qualitativi professionali ineguagliabili”, ha ricordato l’ammiraglio Cavo Dragone.

Incursori della Marina in azione

Grazie alle possibilità offerte dai vari concorsi (ufficiali, sottufficiali e volontari in ferma prefissata), numerosi giovani hanno potuto affrontare l’impegnativo corso formativo della durata di circa un anno caratterizzato da quattro fasi distinte, durante le quali gli allievi ricevono l’adeguata preparazione fisica e professionale di base necessaria a condurre operazioni subacquee, anfibie e terrestri che ha portato il Gruppo Scuole di COMSUBIN a brevettare 8 tenaci e motivati “operatori”, di 41 che hanno iniziato il corso, dopo una forte selezione tra ancor più numerose domande.

Per maggiori informazioni basta consultare il sito www.marina.difesa.it alla sezione “Concorsi”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore