Marina Militare: il Cigno spicca il volo. Domani inizia la campagna di “Nave Italia”

La Spezia. “Nave Italia” è pronta a partire con 14 progetti educativi che affrontano i temi della disabilità, del disagio sociale e della salute mentale troveranno beneficio dalla cultura del mare e della navigazione a vela.

Domani, infatti, “Nave Italia” salperà dal porto della Spezia per la XIV Campagna di Solidarietà che terminerà l’ultima decade di ottobre.

In questi mesi il brigantino più grande del mondo, sarà nuovamente al servizio dei più fragili, impiegando la cultura del mare e della navigazione a vela quali strumenti di educazione, di riabilitazione ed inclusione sociale.

Nel corso dei prossimi mesi verranno svolti diversi progetti educativi a favore di associazioni no profit, ONLUS, scuole, ospedali, servizi sociali, aziende pubbliche e private dedicati ai propri assistiti ed alle loro famiglie.

Un gruppo di musica

Pur con le difficoltà legate alla pandemia in atto, la Campagna di Solidarietà 2021 svolgerà 14 progetti educativi, nel pieno rispetto delle misure di sicurezza sanitarie, affrontando tre macro-aree di intervento: disabilità, disagio sociale e salute mentale.

I nostri giovani marinai speciali, provenienti da tutta Italia, saranno accompagnati da medici, psicologi, educatori e operatori.

L’unità toccherà diversi porti del Mar Ligure e Tirreno.

Attività marinaresche, laboratori educativi, salita a riva, e lezioni di vela, accompagneranno la vita di tutti i giorni di ragazze e ragazzi che potranno così sperimentare la gioia del sentirsi parte di un equipaggio e una più rafforzata consapevolezza delle proprie possibilità derivante dal superare le sfide, grandi o piccole, che la vita di bordo pone quotidianamente.

Un momento di svago

Dal 2007 ad oggi nave Italia ha percorso 39.425 miglia per realizzare oltre 250 progetti a favore di 5000 ragazzi con l’ausilio di quasi 1.500 tra professionisti e volontari, fondata da Marina Militare e Yacht Club italiano, porta avanti un grande impegno di solidarietà civile in cui la cultura del mare e della navigazione, di cui la Forza Armata è custode, possono essere condivise con gli utenti imbarcati che beneficiano degli effetti positivi delle esperienze vissute a bordo.

La Marina Militare fedele alle sue tradizioni, continua a credere fortemente nel proprio ruolo socio-educativo nel diffondere la cultura del mare, al fianco della Fondazione Tender To Nave Italia Onlus.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore