Russia: Mosca dichiara di uscire dal Consiglio d’Europa per “l’ostilità dei Paesi UE e della NATO”

Mosca. Dura presa di posizione politico-diplomatica del Ministero degli Esteri russo contro l’Unione Europea e l’Alleanza atlantica.

La sede del Ministero degli Esteri russo

In una nota del Ministero degli Esteri di Mosca, la Russia ha detto che intende uscire dal Consiglio d’Europa poiché “i Paesi dell’Unione Europea e della NATO sono ostili e continuano la loro politica volta a distruggere l’organizzazione e lo spazio umanitario e legale comune in Europa”.

“La Russia – si legge ancora nel comunicato – non prenderà parte alla trasformazione della più antica organizzazione europea dei membri dell’Alleanza atlantica e di coloro che li seguono obbedientemente nell’Unione Europea”.

Il Quartier Generale della NATO, a Bruxelles

“Si divertano ad interagire tra loro, senza la Russia”, prosegue la nota.

Il Ministero degli Esteri ha poi sottolineato come il corso degli eventi “stia diventando irreversibile”.

“La Russia – conclude il documento – non intende tollerare queste azioni sovversive compiute dall’Occidente collettivo verso la creazione di un ordine basato su regole che sostituiscono il diritto internazionale calpestato dagli Stati Uniti e dai suoi Stati satelliti”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Autore