Spagna, l’Esercito compra nuovi mezzi per le Operazioni speciali

Madrid. Le squadre operative del Comando per le Operazioni speciali hanno ricevuto, nei giorni scorsi, due dei primi mezzi di un veicolo disegnato apposta per rispondere alle esigenze di infiltrazione via terra che le unità richiedono.

Il veicolo denominato VMOE (veicolo medio per le Operazioni speciali) è montato su una piattaforma VAMTAC ST5 AMT. Gli operatori saranno protetti da elevati standard in caso di attacco da armi leggere, mine. Saranno anche protetti da eventuali azioni di rapimento, da imboscate e da IED.

Il nuovo mezzo per le Forze speciali spagnole

Lo ha costruito l’azienda UROVESA di Santiago de Compostela in collaborazione con le Unità specializzate del Comando per le Operazioni speciali e la Sezione che si occupa di armamento terrestre della Direzione degli Armamenti.

Il MOE è dotato di mezzi specifici che consente di compiere missioni di infiltrazioni terrestri in profondità con mezzi  militari di alta mobilità.

Non solo, il veicolo è dotato anche di un’alta potenza di fuoco e di autonomia logistica che gli consente di operare nel corso di lunghi periodi di tempo. Può trasportare materiale di uso specifico ed imprescindibile per la missione assegnata.

Può essere trasportato a bordo mezzi navali, aerei e terrestri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore