Ucraina, cyberwar: Swascan, tsunami di dati in vendita sul dark web

Kiev. 5 Tera Byte di dati sarebbero già all’asta, tra cui cartelle sanitarie di funzionari del Ministero dell’Interno ucraino.

“Contemporaneamente alla diffusione della notizia dell’invasione militare russa dell’Ucraina – rende noto il CEO di Swascan, polo italiano della cybersicurezza del Gruppo Tinexta, Pierguido Iezzi – i Criminal hacker non sono rimasti inattivi e hanno messo all’asta più di 5 Tera Byte di dati estrapolati da vari enti governativi ucraini”.

Pierguido Iezzi, ceo di Swascan

In un noto forum del Dark Web sono stati pubblicati una serie di data leak, alcuni dei quali pubblicamente accessibili, altri in attesa di pubblicazione, altri già venduti, con dati di varia natura sui cittadini ucraini, ma anche vari funzionari del governo e dell’esercito. Tra i dati estrapolati si leggono anche report e cartelle mediche che parlano della salute e malattie diagnosticate dei funzionari del Ministero dell’Interno ucraino.

“Questa è solo la punta dell’iceberg – spiega Iezzi – nelle ultime ore sembrerebbe che in rete stia confluendo un vero e proprio tsunami di Dataleak, sottoprodotto della prima vera guerra ibrida”.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore