Aeronautica Militare: al 15° Stormo di Cervia arriva il nuovo elicottero HH139B

Cervia (Ravenna). Ieri, è atterrato a Cervia (Ravenna) il primo esemplare dell’elicottero HH139B destinato a completare ed a rafforzare la flotta di elicotteri del 15° Stormo e dei Centri/Gruppi SAR alle sue dipendenze.

ll nuovo elicottero HH139B per l’Aeronautica Militare

Il velivolo è stato consegnato il 27 novembre, presso gli stabilimenti di Leonardo a Vergiate (Varese), a seguito della positiva conclusione delle procedure di collaudo e accettazione condotte dal personale della Direzione Armamenti Aeronautici e per l’Aeronavigabilità (DAAA), congiuntamente agli uomini del dipendente Ufficio Tecnico Territoriale di Milano (UTT) ed il supporto del Reparto Sperimentale Volo dell’Aeronautica Militare.

La consegna degli elicotteri terminerà il prossimo anno.

Un particolare dell’elicottero HH139B

Saranno consegnati 17 esemplari versione “B” ai Gruppi Volo di Cervia ed ai Centri SAR (Search and Rescue) dislocati in tutta Italia (80° Centro C\SAR di Decimomannu, 82° Centro C\SAR di Trapani, 84° Centro C\SAR di Gioia del Colle ed 85° Centro C\SAR di Pratica di Mare).

La nuova versione HH-139B presenta alcuni accorgimenti tecnici che permettono di migliorare la capacità operativa e ad aumentare pertanto la flessibilità d’impiego per rispondere alle emergenze ed alle esigenze di sicurezza.

In particolare, la nuova versione è stata dotata di un doppio verricello che aumenta l’affidabilità del sistema e la sicurezza durante le operazioni di recupero e di una “mission consolle” che consente una migliore gestione degli apparati di bordo ai fini della ricerca di eventuali dispersi.

Inoltre, il peso massimo al decollo è stato aumentato, da 6.800 chili a 7 mila chili.

Queste modifiche permettono una maggiore capacità di carico.

E’ stata anche aggiornata, con sistemi di ultima generazione, l’avionica ed i sensori di bordo (come ad esempio il sistema AIS (Automatic Identification System) che consente una migliore interazione con i mezzi navali e l’OPLS (Obstacle Proximity LIDAR System) che favorisce l’identificazione e la separazione con gli ostacoli orografici.

INSERZIONE PUBBLICITARIA

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore