Caso Latorre-Girone: la gratitudine di CONFITARMA ai due fucilieri italiani

Roma. Anche CONFITARMA, la Confederazione degli Armatori plaude alla decisione del Tribunale internazionale dell’Aja di riconoscere che la giurisdizione sul caso dei due fucilieri di Marina, Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, spetta al nostro Paese.

Pieno sostegno di CONFITARMA a Latorre e Girone

In una nota il presidente di CONFITARMA, Mario Mattioli, evidenzia come “finalmente dopo più di 8 anni venga riconosciuto a questi militari lo status di funzionari dello Stato italiano, impegnati nell’esercizio delle loro funzioni e quindi immuni dalla giustizia straniera”.

Il presidente di Confitarma, Mario Mattioli

“Ribadisco la solidarietà e la gratitudine di tutto l’armamento italiano ai due fucilieri italiani – conclude Mattioli – e auspico che l’intera vicenda possa concludersi al più presto, ricordando che la strategia italiana di contrasto alla pirateria, a suo tempo adottata con la legge numero 130 del 2011, si è rivelata positiva consentendo circa 550 viaggi in sicurezza di navi mercantili italiane e dei loro equipaggi in acque molto pericolose”.

Un peschereccio attaccato dai pirati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore