Leonardo allarga il suo mercato in America latina. La forte presenza in Brasile

Roma. Leonardo parteciperà a LAAD (Latin America Aerospace and Defence ). Si tratta della più grande e importante fiera per la difesa e la sicurezza in America Latina che si terrà dal 4 al 7 aprile presso il Riocentro Exhibition & Convention Center di Rio de Janeiro.

L’azienda si presenta, per la prima volta, nella regione con la sua nuova identità, anche se è attiva in Brasile da oltre 40 anni e ha contribuito a migliorare la sicurezza del Paese, fornendo sensori e sistemi elettronici all’avanguardia.

Le principali forniture hanno incluso il sistema di comunicazioni tattiche per l’Esercito (SISTAC), diversi sistemi navali e sensori ottici per le fregate della Marina Militare, sensori e sistemi di combattimento per la Marina e l’Esercito.

Recenti successi sono relativi alla fornitura di un’ampia gamma di equipaggiamenti integrati sulla maggior parte dei velivoli dell’Aeronautica Militare (FAB – Força Aerea Brasileira) e includono il radar tattico Gabbiano T20, il radar di sorveglianza SeaSpray 5000 E AESA (Active Electronically Scanned Array) per l’aereo da pattugliamento marittimo P95 ed una suite di sensori per il caccia di quinta generazione Gripen-NG (Next Generation).

Il sistema radar Gabbiano T20.

 

Inoltre, l’attuale flotta dei caccia brasiliani è equipaggiata con il radar Grifo di Leonardo, in servizio anche sui caccia F-35, mentre il velivolo AMX integra un radar Scipio, sviluppato in maniera congiunta dall’industria italiana e da quella brasiliana.

I sistemi per le comunicazioni critiche forniti dall’azienda sono presenti in oltre 50 Paesi, tra cui l’Argentina e sono impiegati per la sicurezza delle città, delle infrastrutture e dei trasporti e per la gestione delle emergenze.

In Brasile, Finmeccanica (oggi Leonardo) vanta più di 200 elicotteri in servizio, utilizzati per molteplici ruoli tra cui il trasporto executive/corporate, l’ordine pubblico, i compiti di pubblica utilità ed il trasporto offshore.

A LAAD l’azienda presenterà l’AW139, attualmente utilizzato dalla Polizia Federale che sta già beneficiando dei vantaggi operativi del nuovo mezzo.

Un elicottero AW139.

In evidenza, tra le soluzioni per la sicurezza presenti oggi in Brasile, l’elicottero monomotore AW119Kx, recentemente sottoposto ad ammodernamento con un nuovo cockpit, avionica avanzata ed un’ampia gamma di equipaggiamenti di missione.

Lo Stato di Rio Grande do Sul è il primo operatore nazionale sudamericano dell’AW119Kx ed ha portato a sei il numero totale dei velivoli AW119 a supporto delle unità di polizia e antincendio. Nell’ambito del programma per l’ammodernamento di 8 elicotteri Lynx, il primo volo è programmato per il prossimo luglio. Tra le modifiche previste, sono inclusi anche un sistema avanzato di addestramento per i piloti della Marina Militare, un miglioramento della trasmissione principale e l’avvio di studi per un nuovo sistema d’arma. Il nuovo velivolo si chiamerà Lynx MK 21B (AH11B nella versione per la Marina Militare brasiliana). La fiera sarà anche un’opportunità per Leonardo Helicopters e TAI (in quanto membri del Team Atak) di promuovere il T129, un formidabile, nuovo, potentissimo elicottero da combattimento multiruolo. Nel settore aeronautico, Leonardo vanta un’importante presenza in America Latina grazie a una solida partnership industriale stabilita in Brasile attraverso il programma AMX. La fiera LAAD rappresenterà un’opportunità fondamentale per focalizzare l’attenzione nei confronti del velivolo M-346 nelle sue tre varianti: l’AJT, Advanced Jet Trainer; l’FT, Fighter Trainer e l’FA, Fighter Attack, equipaggiati con sistemi d’arma e avionica in grado di rispondere alle necessità operative dei Paesi dell’America Latina. Nel campo della sorveglianza aerea, Leonardo presenterà lo straordinario ATR 72MP, il velivolo di pattugliamento marittimo più avanzato sul mercato, in servizio presso l’Aeronautica Militare Italiana.

In Brasile, Leonardo è presente nel settore spaziale fin dal 1997 attraverso la controllata Telespazio Brasil che supportato Thales Alenia Space (joint venture tra Thales e Leonardo) nell’installazione e messa in opera dei centri di controllo del satellite brasiliano per telecomunicazioni a uso duale SGDC (Satélite Geoestacionário de Defesa e Comunicações Estratégicas) del quale Telespazio supporterà anche le attività di controllo in orbita per il primo anno.

Il programma gioca un ruolo chiave nel piano spaziale brasiliano e si pone due obiettivi fondamentali: fornire comunicazioni satellitari sicure per la Difesa ed il Governo brasiliani e supportare il piano nazionale di banda larga che mira a ridurre il divario digitale nel Paese. Telespazio Brasil è infine attiva nel settore dell’osservazione della Terra, commercializzando per conto di e-GEOS (società di Telespazio e ASI) i dati satellitari provenienti dalla costellazione COSMO- SkyMed (realizzata da Thales Alenia Space), utilizzati in particolare per il monitoraggio dell’Amazzonia, per il supporto all’agricoltura e per applicazioni di difesa e sicurezza.

Autore