Missione in Afghanistan, l’integrazione femminile nelle Forze di sicurezza locali

Herat. I militari del Train Advise and Assist Command West (TAAC-W) di Herat, comando multinazionale su base Brigata “Pinerolo”, hanno ospitato per una giornata intera un seminario sulla partecipazione e integrazione delle donne nelle Forze di Sicurezza Afghane.

Esponenti qualificati dei Ministeri degli Interni e della Difesa di Kabul ed il Gender Advisor di Resolute Support hanno tenuto un seminario volto a favorire l’integrazione del personale femminile nelle Forze di Sicurezza Afghane. L’attività, coordinata dalla Sezione Pari Opportunità e prospettiva di genere dello Stato Maggiore della Difesa, ha compreso anche l’intervento in video-conferenza di militari italiane che hanno condiviso la propria esperienza sul tema, nell’ambito della propria Forza Armata di appartenenza.

Il corso ha aperto alle donne le Forze di Sicurezza.

Il contingente italiano in Afghanistan, attraverso lo sviluppo di progetti mirati ed iniziative come questa, mantiene un approccio molto attivo volto a consentire alle donne afghane di conseguire importanti traguardi. In particolare negli ultimi mesi sono stati effettuati numerosi corsi altamente formativi per la professionalizzazione delle donne appartenenti alle Forze di Sicurezza locali.

Il lavoro degli Advisors italiani si inquadra nell’ambito della missione NATO Resolute Support con il compito principale di fornire addestramento, consulenza ed assistenza alle Forze di Sicurezza Afghane per migliorarne la funzionalità e la loro capacità di autosostenersi.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore