Piano Mattei: per il sottosegretario Rauti è una risposta progettuale alle sfide geopolitiche contemporanee

ROMA. Il sottosegretario di Stato alla Difesa, sen Isabella Rauti, ha partecipato oggi al Centro Alti Studi Difesa e Scuola Superiore Universitaria (CASD – SSU) al convegno internazionale dedicato al “Piano Mattei”, ed alla “prospettiva italiana verso il Mediterraneo nel quadro europeo e atlantico”.

Il sottosegretario alla Difesa Isabella Rauti

Un incontro strategico, articolato su più panel, sulla centralità del Mediterraneo allargato e sulla necessaria collaborazione tra l’Italia e i paesi alleati per realizzare il “Piano Mattei”, il progetto di collaborazione fra l’Europa e l’Africa, i due continenti che affacciano sul “Mare Nostrum”.

“Il “Piano Mattei” – ha dichiarato la senatrice Rauti con delega all’area geografica africana – è la risposta progettuale del governo Meloni alle sfide geopolitiche internazionali; ed esprime il modello di un Sistema Paese con lo spirito della reciprocità per garantire sicurezza e stabilità all’Europa ed agli Stati africani e più in generale sul piano globale”.

Al “Piano Mattei”, citato anche nel documento finale del recente G7 a presidenza italiana – il presidente del Consiglio Giorgia Meloni lavora da molti mesi con la sottoscrizione di memorandum di intesa bilaterali con alcuni paesi africani ed ospitando in Italia vertici e conferenze internazionali dedicati; tale “Piano” esprime, sostiene Rauti, “una volontà politica costruttiva e di confronto ed una collaborazione paritaria senza nessun intento predatorio o imposizione di modelli, e favorisce lo sviluppo autocentrato e sostenibile nella convinzione che il destino dei due continenti, europeo e africano , sia interconnesso”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore