Thales Alenia Space: partecipa al nuovo premio dedicato allo sviluppo sostenibile, denominato “Prix Bulles Cardin”

Roma. Thales Alenia Space, joint venture tra Thales (67%) e Leonardo (33%) e leader nelle infrastrutture orbitali, ha partecipato alla prima edizione del “Prix Bulles Cardin”, evento che si è svolto ieri sera a Theoule sur Mer (vicino a Cannes) e  che prende il nome dal Palais Bulles, la villa costruita dal designer Pierre Cardin.

Una delle immagini dell’esposizione

In occasione della consegna dei Premi, assegnati ogni anno a cinque opere, personalità o azioni virtuose che si sono distinte per aver promosso lo sviluppo sostenibile in diverse forme, Yvan Baillion, esperto di Thales Alenia Space per le missioni Copernicus, ha sottolineato il ruolo chiave dei satelliti nel rilevamento della Terra e gli impatti del cambiamento climatico mostrando le  immagini scattate dai satelliti Sentinel che illustrano vari fenomeni climatici, dalla fusione del ghiaccio in Alaska alla deforestazione e all’innalzamento del livello del mare nelle Maldive.

La partecipazione di Thales Alenia Space al programma Copernicus illustra la sua visione “Space for Life”, secondo la quale lo spazio permette di costruire una vita migliore e sostenibile su Terra.

Alcuni incontri inattesi come quello tra Pierre Cardin e Thales Alenia Space aprono nuove strade per sensibilizzare il grande pubblico all’urgenza di sviluppare un’ecologia redditizia e virtuosa.
La cerimonia di premiazione si è svolta durante la 75^edizione del Festival del cinema di Cannes.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore